lunedì 20 maggio 2019

Recensione #345 Ho sposato un maschilista by Joanne Bonny



Libro letto per: Reading Challenge Dalle tre ciambelle Ristorante – Pizzeria
Pizza Soreta – Gamberetti - Leggi un libro con la copertina rosa





Autrice: Joanne Bonny
Titolo: Ho sposato un maschilista
Editore: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione: 3 gennaio 2019
Pagine: 512
Trama
Dopo essersi vista negare ingiustamente la meritata promozione, la giornalista Emma Fontana decide di fondare una rivista per donne, «Revolution». Ma proprio quando sta per essere eletta femminista dell’anno, Emma scopre che i suoi migliori amici l’hanno iscritta al reality show Chi vuol sposare un milionario? Per dieci giorni il giovane e ricchissimo Marco Bernardi ospiterà venti ragazze nella sua villa e sceglierà tra loro la sua fidanzata. All’inizio Emma è furiosa solo all’idea di dover competere per sedurre un maschilista fatto e finito, e parte per Como con l’obiettivo di approfittare della ghiotta occasione per screditare lo show. La sua missione si rivela però più ardua del previsto, a causa delle prove imbarazzanti, dell’atteggiamento sessista di Marco e delle concorrenti pronte a tutto pur di diventare la futura signora Bernardi. A complicare le cose ci si mette anche il fratello maggiore di Marco, Leonardo, tanto affascinante quanto sospettoso delle reali intenzioni di Emma. Mentre i suoi sentimenti nei confronti dei fratelli Bernardi si fanno ogni giorno più intricati, Emma si troverà a mettere in discussione certezze e pregiudizi: e se in fondo fosse lei stessa la sua avversaria più pericolosa?




Ho ricevuto questo libro in regalo all'incontro di dicembre con la Newton, ma non avevo mai trovato il momento giusto per leggerlo. Tutti ne parlavano molto bene così, quando ho avuto bisogno di un romanzo con la copertina rosa, ho subito colta la palla (o il volume) al balzo.
Emma, femminista convinta, dirige un giornale proprio di stampo prettamente femminista. Quando i suoi amici la iscrivono di nascosto ad un nuovo reality, che ha come obiettivo la conquista di un milionario, non può tirarsi indietro. Affronta così la sfida con l'intento di umiliare Marco, il giovane e ricco protagonista dello show.
La storia è davvero divertente anche se parecchie situazioni sono spinte agli estremi. Ne capitano di tutti i colori alla povera Emma ed è inevitabile non ridere delle sue disavventure. Ho apprezzato tantissimo questo personaggio con cui condivido molte idee sul ruolo della donna nella società di oggi. Non tutte perché molte sono troppo radicali. Bella la sua maturazione che avviene proprio grazie all'esperienza che sta vivendo nel reality, soprattutto quando si trova a relazionarsi con le altre partecipanti. È stato oltremodo esilarante vederla imparare che, non sempre, le donne vogliono essere come lei, ad alcune una vita all'ombra dell'uomo va benissimo.
La mia preferita tra questo gruppo assortito di ragazze in gara è stata Titti: svampita e allegra si rivela una vera amica per Emma, nonostante siano rivali in questo gioco.
Veniamo alla contro-parte maschile del libro: Marco. Giovane, ricchissimo, bellissimo, viziato e superficiale (almeno in apparenza) è un personaggio davvero ben sviluppato. Per lui ho provato diversi sentimenti contrastanti: odio, tenerezza, antipatia... Non riuscivo a capire come l'autrice potesse renderlo amabile dopo tutto ciò che combina. Ci sarà riuscita? Bisogna leggere il libro per scoprirlo...
Altro soggetto molto interessante è Leonardo, fratello maggiore di Marco. Confesso che ad un certo punto ho parteggiato per lui.
Lo stile narrativo della scrittrice è leggero e coinvolgente, tanto che ho letto il volume di 512 pagine quasi in un unico pomeriggio tanto ero presa dalle scenette di Emma.

Un romanzo, per me, da punteggio massimo perché dietro una storia leggera e spensierata, si nascondono tempi profondi e attuali che mi hanno fatto riflettere parecchio. Ottimo esordio, davvero.



6 commenti:

  1. Come sai dopo il tuo entusiasmo sono corsa a comprarlo e non vedo l'ora di leggerlo. Bella recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne avevo bisogno e l'ho amato tantissimo

      Elimina
  2. Bella recensione Dolci, anche a me è piaciuto molto questo libro...l'ho letto appena uscito.. mi sono fatta due risate anche se alcune cose mi hanno fatto storcere il naso come a te..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si alcune situazioni erano assurde però anche io ho riso tantissimo con Emma

      Elimina
  3. e mi hai convinta, mannaggia a te. Per una volta che ne avevo scartato uno

    RispondiElimina