giovedì 16 maggio 2019

Recensione #342 Enemy Game - A letto con il nemico by Angela D'Angelo





Titolo: Enemy Game – A letto con il nemico
Autrice: Angela D'Angelo
Serie: Matching Game #1
Casa editrice: Self Publishing
Pagine: 359
Data di pubblicazione: 29 aprile 2019
Trama
Quando l’attrazione diventa incontrollabile, la passione supera qualsiasi rivalità sul campo
Arrogante.
Presuntuoso.
Superficiale.
Nicola Zanini rappresenta tutto ciò che Cristina De Santis odia in un uomo.
C’è di più: il pivot dell’Olimpia Basket è l’avversario più pericoloso del campionato, il realizzatore migliore della stagione e… il nemico giurato di suo fratello Edoardo, capitano della Stars Roma.
Purtroppo ha anche un fisico mozzafiato, uno sguardo magnetico e un sorriso per cui le donne farebbero follie.
Ma non Cristina.
L’ex promessa della pallacanestro femminile è decisa a non rivolgergli la parola. Il Vichingo della A2 è determinato a conquistare la sorella del suo più temibile rivale.
La partita ha inizio, ma in ballo c’è molto più della vittoria.
Una donna che ha già visto fallire i propri sogni può fidarsi di un uomo? A maggior ragione se è il nemico?
Un storia sofferta come una finale.
Un canestro vincente all’ultimo tiro.
Un incontro in cui l’arbitro è soltanto il cuore. 




Vista la mia pila infinita di libri da leggere, difficilmente (praticamente mai, per la verità) mi dedico alle riletture. Questa volta, però, non ho potuto (e voluto) tirarmi indietro. Infatti avevo letto già questo romanzo nel gennaio 2015 quando uscì con la collana You Feel Rizzoli. La brevità dei testi non mi aveva permesso di gustare appieno il tutto perciò ho colto volentieri l'opportunità di approfondirne alcuni aspetti.

Angela ha ripreso in mano il libro e l'ha reso più completo dando ai personaggi un maggiore spazio per farsi conoscere meglio. Io li avevo già amati in precedenza e adesso ho potuto comprendere meglio alcuni loro comportamenti.
Cristina è forte e determinata, ma nasconde talmente tante ferite che la fanno essere al contempo, fragile e insicura. Aspetto del suo carattere che la porta a diffidare di Nicola e dei suoi sentimenti verso di lei. Le sue mille insicurezze e i suoi dubbi, spiegati molto meglio qui, rischiano di rovinare irrimediabilmente il bel rapporto che sta nascendo tra lei e il Vichingo. L'ho compresa perfettamente anche se a volte l'avrei scossa con violenza!
Nicola è adorabile nel suo essere paziente e pieno di premure verso la ragazza, però neanche lui è perfetto. A volte, infatti, giunge a conclusioni errate sui gesti di Cristina che fanno soffrire entrambi.
Il rapporto tra i due genera subito tante scintille, ma ho apprezzato che Angela dia loro il tempo di conoscersi bene. Mancanza che avevo avvertito nella precedente pubblicazione tanto che la storia era penalizzata da questa mancanza di profondità.
Le scene di sesso sono tante e descritte anche troppo dettagliatamente. Un particolare che non mi ha infastidito, ma...
Tra gli altri soggetti del romanzo ho apprezzato Edo, fratello di Cristina e Roberta, migliore amica di lei. Ricordavo bene Edo e il suo comportamento eccessivamente paternalistico, invece avevo rimosso Roberta. Peccato perché questa tipa piccola e tutto pepe è davvero divertente. In più riesce a rimettere in riga persino il mastodontico Nicola per amore della sua amica Cristina.
Lo stile di Angela mi piace sempre molto: curato, scorrevole e accattivante.
Sono curiosa di rileggere e approfondire anche gli altri libri della trilogia.

La Matching Game series è così composta:
1 – Enemy Game
+ a seguire 



6 commenti:

  1. Bella recensione Dolci, questo libro e gli altri due li ho già letti e mi sono piaciuti un sacco..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho letto la trilogia uscita con Rizzoli. Qui trovi moooolto di più

      Elimina