mercoledì 1 aprile 2020

Tbr Aprile 2020 e recap Marzo 2020





Aprile porterà novità positive? Lo spero proprio perché ne abbiamo tutti bisogno, davvero tanto!
Intanto ho stilalo la mia solita lista dei libri che vorrei poter leggere.


To be read

  1. C'era una volta... o due di Aya Ling – pag 405 - per Hope Edizioni
  2. Dragos va a Washington di Thea Harrison – pag 147 – per Triskell Edizioni
  3. Il principe del vento di Angela White – pag 323 - per Amazon
  4. Note d'amore di Susy Tomasiello – pag 428 - per review tour
  5. Tesoro d'Irlanda di Manuela Chiarabottino – pag 278 - per review tour
  6. Un cuore da riscaldare di Sylvia Day – pag 156 – per Amazon e Questa volta leggo
  7. Wonder di R. J. Palacio – pag 288 - per Tu leggi? Io scelgo!
Gruppi di Lettura
  • Tempesta e furia di Jennifer L. Armentrout – pag 430
  • Alakim. Le regole del gioco di Anna Chilion – pag 435
In lettura
  • Il segreto del rifugio di Mark Edwards – pag 378 – Amazon
  • Lieve come un respiro di Jennifer L. Armentrout – pag 380 – per GDL
Da recuperare
  • Il mio dolce peccato di Penelope Bloom - per review tour (aspettare ebook dalla CE)
  • Il tempo per amare ancora di Patrisha Mar – pag 450 – per autrice
  • La figlia del diavolo di Katee Robert – pag 303 – per Hope Edizioni





Marzo è stato u mese difficile per tutti. La quarantena, purtroppo, ha modificato molti miei piani librosi. Il lavoro è raddoppiato e nel tempo libero non avevo voglia di leggere. Stranissimo per me... Sono comunque riuscita a completare un buon numero di libri.

Libri letti

  1. Sunrise di Anne Louise Rachelle
  2. 17 modi per dirti addio di Abbye J. Leen
  3. Non lasciarmi indietro di Emiliana De Vico
  4. Condannati di Jane Harvey-Berrick
  5. Freddo come la pietra di Jennifer L. Armentrout
  6. Nuvole di S. M. May
  7. Post mortem di Paolo La Paglia
  8. Il Principe di Sylvain Reynard
  9. Ombre: oltre la paura di Catherine BC
  10. Blood and roses. Caduta di Callie Hart
  11. Alakim: Luce dalle tenebre di Anna Chillon
  12. La luce fredda del giorno di Toni Anderson
  13. La bambina che amava Stephen King


Complessivamente sono molto più che soddisfatta.




lunedì 30 marzo 2020

Recensione #469 Il Principe by Sylvain Reynard




Continua la quarantena e l'atmosfera è alquanto pesante. Ho scelto, così, di leggere una breve novella per espletare l'argomento del mese della rubrica in collaborazione con La lettrice sulle nuvole, ma anche per alleggerire i pensieri.

Autrice: Sylvain Reynard
Titolo: Il Principe
Serie: The Florentine #0,5
Editore: Delrai Edizioni
Pag:: 128
Data di pubblicazione: 30 maggio 2019
Trama
La presentazione di inestimabili illustrazioni alla Galleria degli Uffizi a Firenze espone il professor Gabriel Emerson e la sua amata moglie, Julianne, a un misterioso nemico.Il professore sembra aver acquisito le illustrazioni solo da pochi anni, ma, a sua insaputa, queste sono state rubate un secolo prima al sovrano del mondo sotterraneo di Firenze.Ora uno degli esseri più pericolosi della città è determinato a reclamare le sue proprietà ed esige vendetta sugli Emerson, ma non prima di aver scoperto qualcosa di inquietante su Julianne...
Una novella che collega la serie Gabriel’s Inferno alla nuova serie Il fiorentino, una favola dark che mescola sensualità e romanticismo in una città italiana avvolta nel mistero.




 Lessi parecchi anni fa la trilogia Gabriel's Inferno. Ne ho ricordi piacevoli anche se devo ammettere di rammentare molto poco della trama e dei protagonisti. Però quando ho visto questo racconto a TDL19 non ho potuto fare a meno di prenderlo.
A differenza della serie qui c'è un tocco paranormale che rende la storia ancora più interessante. Protagonista, infatti, è il Principe un misterioso e secolare essere che si aggira per Firenze da moltissimi anni. Quando viene a conoscenza del fatto che alcuni suoi disegni sono oggetto di una mostre agli Uffizi, decide di vendicarsi su Gabriel. Il professore, che ne detiene il possesso, è l'organizzatore dell'evento.
Per quanto breve, la novella mi ha ricordato quanto mi era piaciuto lo stile dell'autrice. Ho letto il libro in un paio d'ore, piacevoli e spensierate.
Mi è piaciuto rivedere Gabriel e Julia e constatare che che sono ancora innamorati e felici. Un'ombra oscura, però, sembra aleggiare intorno alla donna. Spero questo risvolto venga approfondito nei prossimi capitoli.
Anche la trama è davvero intrigante e l'aggiunta dell'elemento paranormale me lo ha fatto apprezzare ancora più della trilogia.
Molto, molto interessante il Principe e voglio saperne di più.
Poche pagine che mi hanno incuriosito abbastanza da voler leggere anche L'Allodola.


Fate un salto dalle mie colleghe blogger per scoprire le loro cover con i fiori.







domenica 29 marzo 2020

Cosa vuoi che ti dica... #53



Slitta di un giorno, ma non vi abbandona, la rubrica quindicinale Cosa vuoi che ti dica... Il vincitore dell'ultimo sondaggio è Libro acquistato durante la quarantena. Cosa avremo comprato io Librintavola Libri al caffè La lettrice sulle nuvole e Letture a pois ?
Prima di parlarvene ecco le prossime opzioni tra cui potrete scegliere nei giorni a venire.




Qui sotto il modulo per votare, senza dimenticare che si può farlo anche in pagina Facebook


Occasionalmente qualcuna di noi vi proporrà anche il sondaggio sul proprio profilo IG.
Ci farebbe piacere se ci seguiste anche lì!


Il sondaggio rimane aperto fino a mercoledì 8 aprile e il post sarà sui nostri blog il 18 aprile.

Libro (Libri...) comprato durante la quarantena
Io e le altre delle patologiche accumulatrici di libri per cui neanche questo triste periodo ci ferma. In aggiunta molte case editrici e tante autrici hanno messo il loro ebook a prezzo zero. Quindi mentre i nostri Kindle o Kobo rischiano di scoppiare non mi sono fatta comunque mancare libri cartacei da aggiungere a quelli già presenti in casa.
Personalmente ho approfittato di un po' di soldi risparmiati, visto che esco solo per lavoro, per prendere qualcosa al Libraccio. Non avevo speranze che questi libri arrivassero presto, invece il pacco libroso mi è stato consegnato in pochi giorni. Ho preso La regina rossa perché avendo apprezzato un altro romanzo di questa autrice volevo provare a capire se potesse piacermi altro di lei. Le ragazze non possono entrare l'ho scelto per lo stesso motivo anche se della scrittrice ho amato un libro e odiato l'altro. Le sorelle invece sono finite nel carrello per il semplice fatto che dovevo raggiungere la cifra di 29 euro per non pagare le spese di spedizione. Infine Torna con me va a completare la collezione cartacea di una serie New Adult che ho amato tantissimo.

La regina rossa di Sara Di Furia
Nell'Inghilterra di metà '800 una bambina orfana viene adottata dalla nobile famiglia Klein, ma un abbozzo di sesto dito e un neo sul viso vengono considerati marchio di stregoneria, segnando il destino della piccola, che verrà cresciuta nel sospetto. In seguito alla morte di una delle sorelle, però, Christianne scoprirà di essere davvero in grado di vedere lo spirito dei morti e di poter comunicare con loro. La sua vita, così, verrà completamente stravolta, e tra fantasmi, segreti e inquietanti misteri, cercherà di svelare la verità sul proprio destino e sulla storia di una delle regine d'Inghilterra più famose di tutti i tempi: la Regina Rossa.

Le ragazze non possono entrare di E. Lockhart
Un romanzo straordinariamente brillante, scritto con la sferzante penna diell'autrice bestseller di L'estate dei segreti perduti e L'amica perfetta. Divertente, sottile e incredibile come solo Emily Lockhart sa essere
Non fate anche voi questo errore. Non sottostimate Frankie. Potreste pentirvene.
Frankie ha tutto quello che una ragazza potrebbe desiderare. È bella, intelligente, non ha paura di dire quello che pensa e ha tutti i ragazzi ai suoi piedi, compreso Matthew, eccentrico, ricchissimo e irresistibile. Matthew è anche il leader della più antica società segreta del liceo super posh che entrambi frequentano. E Frankie darebbe qualunque cosa per entrarne a far parte. Per la prima volta nella sua vita, però, sembra proprio che debba accettare un "no" come risposta. Perché queste sono le regole. Perché le ragazze non possono entrare. Nel prestigiosissimo Ordine dei Basset Hound le donne non sono ammesse: tutti i membri sono rigorosamente maschi. Ma Frankie non è una studentessa come le altre. E non si ferma solo perché qualcuno le ha detto che per lei non c'è posto. Neanche se questo finisse con lo stravolgere le regole della scuola più antica e rinomata del mondo.

Le sorelle di Claire Douglas
La vede ovunque: al tavolino di un bar, alla fermata dell'autobus, al supermercato. Ogni volta, per un istante Abi dimentica l'incidente, dimentica che sua sorella Lucy è morta, dimentica il dolore che la consuma da oltre un anno. E, ogni volta, Abi rimane inevitabilmente delusa. Ha tagliato i ponti con la famiglia, si è isolata dagli amici e si è trasferita in un'altra città, nella speranza di cominciare una nuova vita, però è stato inutile: nessuno dovrebbe mai sopravvivere alla propria gemella. Eppure, quando incontra Bea, Abi ha l'impressione che il destino le stia finalmente dando una seconda occasione. Perché quella ragazza non solo è fisicamente identica a Lucy, ma le assomiglia pure nel modo di parlare e di vestirsi. Inoltre anche lei ha un gemello, Ben, perciò più di chiunque altro comprende il vuoto che sente Abi. E si propone di colmarlo, accogliendola nella grande casa che divide col fratello. Se con Bea è stata un'affinità istantanea, con Ben è amore a prima vista. Tuttavia, più tempo passa insieme con loro, più Abi si convince che ci sia qualcosa che non vada. All'inizio era solo una sensazione, ma poi sono arrivate le fotografie strappate e gli oggetti spariti dalla sua camera. Sono opera di Bea, gelosa per la relazione del fratello? Abi quasi spera che sia così. Altrimenti vorrebbe dire che qualcuno ha scoperto il suo segreto...


Torna con me di J. Lynn
Dal giorno in cui ha perduto ciò che aveva di più caro, Roxy Ark ha eretto una barriera tra sé e il resto del mondo, concentrando tutte le sue energie sul lavoro e sul suo sogno di diventare designer. Tra lo studio e i turni al pub di Jax James, proprio non ha tempo per gli uomini, soprattutto non per il detective Reece Anders, l'unico che avesse fatto breccia nel suo cuore, finendo col spezzarlo. Roxy non gli rivolge più la parola, anche se non è mai riuscita a dimenticarlo... Reece Anders non ha più nulla da dare. Tormentato dai fantasmi di un passato che si rifiuta di lasciarlo libero, ha paura di trascinare nel baratro chiunque gli si avvicini troppo. Perciò ha allontanato la famiglia, gli amici, persino Roxy, la sola donna che lo rendesse felice. Tuttavia, quando Roxy si presenta alla stazione di polizia per aver ricevuto diverse minacce, Reece insiste che gli venga affidato il caso, pronto a tutto pur di proteggerla. Anche ad affrontare i suoi demoni...

Non fatevi scappare i post delle altre blogger per cui correte a leggere le scelte sui loro blog:


Link alle pagine Facebook delle altre blogger




sabato 28 marzo 2020

Recensione #468 Post Mortem by Paolo La Paglia



#6 Ci provo con... Paolo La Paglia



Protagonista questo mese è Paolo La Paglia un autore italiano nato a Genova nel 1969. Ha cominciato a tuffarsi nel mondo della fantasia in età precoce e ne è rimasto imbrigliato fino a scomparire in una sorta di “terra di mezzo”. Da questo luogo oscuro, torna alla realtà portando con sé figure da incubo e trame a tinte cupe, lugubri e al limite della follia. Giocatore di scacchi e strimpellatore di chitarra è anche appassionato di storia e di archeologia alternativa.
Il suo ultimo libro, edito dall Nua Edizioni, che ringrazio per la copia digitale, mi ha subito conquistata per la copertina inquietante!
La rubrica che permette di conoscere nuovi autori è un'idea de La lettrice sulle nuvole.


Autore: Paolo La Paglia
Titolo: Post Mortem
Editore: Nua Edizioni
Pag:: 373
Data di pubblicazione: 21 marzo 2020
Trama

Golden Falls è una tranquilla cittadina nella contea di Snohomish, stato di Washington, dove tutti si conoscono e la vita scorre serena, fino a quando un’escalation di terribili eventi scatenerà l’orrore che sconvolgerà la serenità del posto.
Daryl Wilson, lo sceriffo incaricato delle indagini, si troverà a dover affrontare una verità incredibile e spaventosa. Per risalire alle radici del male dovrà scavare nei meandri della storia passata di Golden Falls e comprendere perché l’orrore abbia iniziato a riversarsi sulla cittadina seminando morte tra i suoi abitanti.
Quando la città si ritroverà isolata dal resto del mondo, immersa in una nebbia che sembra sorta magicamente per avvolgerla tra le sue spire, la situazione precipiterà fino all’incredibile epilogo.
Perché il male non muore mai.




Cercavo un bel libro horror con cui passare il tempo in questi giorni particolari. Dopo tanti romance, poi, avevo proprio bisogno di cambiare completamente genere.
Post Mortem e la sua copertina terrificante hanno svolto benissimo il loro compito.
Una piccola cittadina americana è sconvolta dalla morte di una giovane ragazza: rapita, stuprata e uccisa. Tuttavia non sarà questo il vero episodio che scatenerà tutta una serie di avvenimenti che getteranno Golden Falls in un incubo inimmaginabile...
La cosa che più mi è piaciuta del romanzo è stata vedere la storia attraverso gli occhi di Zoe, la ragazza assassinata. Questo escamotage ha fatto in modo in modo che entrassi subito in empatia con quella che dovrebbe essere la cattiva della situazione. Infatti non me la sono sentita di addossarle tutte le colpe. Stessi sentimenti verso Rebecca...
Il personaggio positivo di Daryl mi è piaciuto molto. Coraggioso e altruista fino all'ultimo è stato caratterizzato benissimo.
La storia è piena di personaggi secondari indispensabili alla trama perché ognuno riveste un ruolo ben definito e determinante.
Il romanzo prende spunto da molti elementi paranormali (streghe, fantasmi, zombie) eppure non risulta un'accozzaglia senza senso. Anzi tutto è incastrato alla perfezione e crea quell'atmosfera cupa e grigia tipica di un buon horror.
In conclusione un buonissimo primo approccio con questo autore italiano.


Le mie colleghe blogger avranno avuto la mia stessa fortuna? O saranno incappate in qualche delusione?



venerdì 27 marzo 2020

Recensione #467 Blood and Roses. Incendio e Caduta by Callie Hart




Tu leggi? Io scelgo! #20

Buongiorno lettori, per la seconda volta la rubrica ideata da Chiara e Rosaria ospita due libri. Questo mese, di nuovo, mi ha dato modo di scegliere dal blog di Rosaria. E cosa ho deciso di leggere? Ma naturalmente il volume 3 e 4 della serie Blood and Roses: Incendio e Caduta

Autrice: Callie Hart
Titolo: Blood and Roses. Incendio
Serie: Blood and Roses #3
Editore: Always Publishing
Pag:: 136
Data di pubblicazione: 13 dicembre 2019
Trama
Lei è disposta a danzare con il diavolo pur di ritrovare sua sorella.
Lui non avrebbe mai pensato che una donna potesse stravolgergli la vita.

Sloane Romera è nel mirino del potente Charlie Holsan, e l’uomo che dovrebbe proteggerla non se la passa meglio: con Julio, pappone e boss della mafia messicana da una parte e il temibile Presidente dei Widow Makers dall'altra, Zeth Myfair cammina sul filo del rasoio.
Messa alle strette dagli eventi, Sloane è stata obbligata a lasciare Seattle e l’ospedale in cui lavora per cercare riparo in Zeth, anche se quest’ultimo è bloccato in un compound nel bel mezzo del deserto californiano in una delicata e suicida operazione sotto copertura per trovare Alexis Romera.
Sloane abbandona ogni cautela e sfida i criminali più potenti del Paese, decisa come non mai a riabbracciare sua sorella dopo due anni di serrata ricerca.
Dopotutto, cosa potrebbe andare storto nelle successive 48 ore?
Tra fughe nel deserto, sparatorie e sentimenti sempre più difficili da arginare, Zeth e Sloane scopriranno che il pericolo non è mai stato così eccitante.


Autrice: Callie Hart
Titolo: Blood and Roses. Caduta
Serie: Blood and Roses #4
Editore: Always Publishing
Pag:: 179
Data di pubblicazione: 10 gennaio 2020
Trama
Zeth è riuscito nella sua missione impossibile.
Ma con Sloane, ha segnato la sua caduta.

Negli ultimi due anni, le giornate di Sloane Romera hanno girato intorno al solo obiettivo di ritrovare Alexis. Una volta liberatasi dell’incubo della scomparsa della sorella, Sloane era convita che tutto sarebbe stato più facile, che lei sarebbe stata più felice.
Ma la vita si diverte a prendersi gioco di lei: dopo aver raggiunto finalmente il suo obiettivo, Sloane presto scopre che niente sarà più facile nella sua vita, niente potrà tornare alla normalità... non quando si è innamorata di un uomo pericoloso, che forse non riuscirà mai a ricambiare i suoi sentimenti.
La vita di Zeth Mayfair, da sempre, è stata una lunga strada lastricata di distruzione.
Ma ora, per tenere accanto a sé l’unica donna sulla faccia della terra che il sicario abbia mai desiderato veramente, non gli rimane che imparare ad aggiustare le cose. Riuscirà a rimediare a un’esistenza intera di violenza?
C’è solo un ultimo ostacolo che Zeth è deciso ad annientare… con i suoi metodi. Charlie Holsan.




Come per i primi due volumi di questa serie anche la lettura di questi è volata. Zeth e Sloane sono due personaggi davvero straordinari. La loro storia è piena di pericoli e sensualissima.
In entrambi i volumi ci sono rivelazioni importanti e sorprendenti. Prima fra tutte quella riguardante la sorella di Sloane. Finalmente si sa cosa le è successo. Vengono alla luce anche alcuni significativi dettagli sul passato di Zeth. Compaiono nuovi personaggi che sono determinanti per le dinamiche della storia. Si conosce pure uno dei soggetti spesso nominato nei capitoli precedenti: Rebel con un ruolo alquanto inaspettato. In relazione a quest’ultimo ero pronta a non amarlo minimamente, invece...
La chimica tra Zeth e Sloane è sempre più profonda e bollente, ma al tempo stesso dolce. L'uomo apre il suo cuore e mostra un lato sentimentale che fa quasi tenerezza.
Lo stile della Hart è talmente coinvolgente che non riesco a stare lontana da questi libri.
Una serie che mi ha sorpresa positivamente e a cui non avrei mai pensato di appassionarmi tanto. Ora devo aspettare la traduzione dei prossimi ultimi due volumi.



Qui sopra il calendario di Marzo.





martedì 24 marzo 2020

Gruppo di Lettura Lieve come un respiro di Jennifer L. Armentrout – Tappa n. 2 Capitoli dal 4 all'8



Pronti per la seconda tappa di questo ultimo volume della trilogia?
A me spetta parlarvi dei capitoli 4 – 5 – 6 – 7 - 8
Naturalmente c'è sempre il gruppo facebook per chi vorrà seguire le varie tappe, anche come semplice lettore, dove raccoglieremo le idee, i pensieri e gli eventuali insulti all’autrice.
Ecco qualche informazione sul libro.


Titolo: Lieve come un respiro
Autrice: Jennifer L. Armetrout
Pagine: 380
Casa editrice: Harlequin Mondadori (Harper & Collins Italia)
Trama

Ogni decisione porta con sé delle conseguenze. Ma le scelte che si trova ad affrontare la diciassettenne Layla sono più difficili del normale. Luce o tenebra? Il sexy e pericoloso principe dei demoni Roth, oppure Zayne, lo splendido guardiano che lei non avrebbe mai sperato di poter avere Layla, poi, ha un altro problema: un Lilin, demone tra i più terribili, sta portando devastazione nella vita di tutti quelli che la circondano, compreso il suo migliore amico Sam. Per risparmiargli una fine di gran lunga peggiore della morte, deve scendere a patti col nemico, mentre tenta di salvare la città dalla distruzione. Divisa tra due mondi e due amori, Layla non ha certezze, nemmeno quella di sopravvivere, soprattutto quando un antico accordo torna a incombere su tutti loro. Ma a volte, quando sembra che la verità non esista, è il momento di dare ascolto al proprio cuore, schierarsi e combattere fino all'ultimo respiro.

Ed ora ecco il calendario con le tappe.
CALENDARIO

CAP. 4
Layla si risveglia dopo il crollo della sera prima. Ancora scoss inserisce i numeri di Zayne (Bietolone cell) e di Stacey (Best friend) nel nuovo cellulare. Il suo pensiero corre sempre a Sam. In cucina trova Cayman che le prepara la colazione (il cibo è sempre la migliore terapia). I due chiacchierano amablmente su tante cosa. I sentimenti di Layla per Bietolone (affetto, che altro?), quelli per Roth (c'è da chiedere?), come si sente ecc...
Cayman allora le rivela che ci sarebbe un modo per riportare indietro l'anima di Sam.
C'è una creatura che controlla le anime là sotto: è l'unica che può liberarle. Almeno nella maggior parte dei casi. Se la persona non è completamente morta e sta galleggiando in una dimensione intermedia, allora il Boss e il tizio potente su in cielo possono decidere se liberare l'anima o riportarla indietro.
La ragazza è giustamente perplessa...
Mi sembra tutto troppo facile. Devo solo prendere un ascensore, andare da Triste e ciedergli l'anima di Sam?
In effetti non è così semplice ma Cayman sposta il discorso sulle ali piumate di Layla, a come reagirà il Lilin quando scoprirà che non sarà mai liberata. Aggiungiamo il fatto che i Guardiani saranno già al corrente del suo essere viva...
(troppe informazioni e domande in questepagine, mi sento molto confusa perché sono tanti accenni non approfonditi)
Una delle cose discusse è chi sceglierà la ragazza tra #teamRoth o #teamBietolone (dai non c'è manco da domandarselo)
Layla è persa nei suoi pensieri quando arriva Roth con brutte notizie. L'intera famiglia di Sam è stata sterminata... Tutta...
Il demone ha allertato la polizia per fare in modo che Sam non se ne vada in giro tranquillo (ottima idea, Principe)
Layla lo ringrazia perla premura dimostrata nei confronti di Stacey, ma Roth...
Stacey è a posto, intendiamoci. Quella ragazza ha un sacco di qualità che piacciono ai demoni, ma più che altro l'ho fatto per te.
(E tu stai ancora lì idecisa?)
Layla dice a Roth che vuole parlare con Zayne (per mollarlo, vero?) e lui la fa accompagnare da Cayman.
CAP. 5
Nel pomeriggio, mentre Cayman la sta accompagnando all'incontro con Zayne, Layla pensa allo strano comportamento di Roth (ma sei tonta parecchio, eh! Tanto proprio!!!) Bietolone conferma che i Guardiani sanno che è viva. Gli Alfa hanno concesso ai Guardiani di risolvere la situazione Lilin, minacciando altrimenti di far fuori tutti se non riescono... (Visto che siete tanto forti e potenti non potreste pensarci voi? Non siete in grado di farlo da soli???) Tra una chiacchiera e l'altra si arriva al vero motivo dell'incontro. Layla dice di adorare il Bietolone ma per Roth prova dei sentimenti più profondi.
Tu ami Roth” concluse Zayne al posto mio. “Sei innamorata di lui.”
(Non è del tutto scemo sto Bietolone)
Zayne se ne va arrabbiato e ferito (ci può stare. In fondo era convinto di amare Layla)
Intanto nel caffè dove la ragazza è rimasta a rimuginare (ancora...) entra un demone che come si accorge di lei fa una cosa inaspettata.
Il demone di alto rango era scappato via... da me.
CAP. 6
Layla tace la cosa a Cayman che la riporta alla villa di Roth dove trova tutti i famigli del demone ubriachi (questa scena è esilarante). C'è anche il Principe dei demoni ubriaco che biscica frasi...
Ti ho lasciata andare e farlo mi ha ucciso, ma tu sei qui.
Layla sembra capire FINALMENTE che...
Il Principe degli Inferi, che millantava di essere il più egoista di tutti i demoni, mi aveva lasciata andar via per essere più felice con un altro.
Quindi confessa...
Sono qui... sono qui perché è qui che sono felice, qui con te.
Finalmente i due si sbaciucchiano felici, ma non vanno oltre perché Roth è ubriaco e, da vero Principe gentildemone, non vuole approfittare della situazione. Inoltre confessa a Layla tutte le nefandezze che ha commesso da quando è stato creato in questa versione.
Roth dimostra di non essere poi così cattivo nonostante sia stato creato nel male.
Hai accettato ciò che sono fin dall'inizio. Non hai mai cercato di cambiarmi o di... nascondermi. Tu sei sempre fidato di me... Come ho già detto, sei molto di più dell'ultimo Principe ereditario. Sei Roth.”
E sono tuo”
CAP 7
Mentre Roth crolla addormentato, Layla parla con Stacey cercando di distrarla e consolarla. Parlano dei sentimenti per la ragazza nei confronti del demone e l'amica le dice che aveva già capito quali fossero (solo Layla non ne era cosciente...)
Stacy si sente in colpa per aver notato Sam solo dopo il suo cambiamento in Lilin, ma Layla la rassicura e le promette di nuovo di rendere giustizia all'anima del ragazzo.
Dopo aver pensato a tutto quello che stava succedendo, Layla si addormenta accanto a Roth.
La mattina un riposato e sempre bellissimo Principe dei Demoni le chiede scusa...
Non ti preoccupare. Eri molto carino”
Carino?” Fece scendere le dita fino alla mia mascella. “Preferisco bestione sexy.”
I due ragazzi si lasciano andare a coccole e smancerie. Roth propone a Layla di fare un tatuaggio e, così, avere il suo famiglio personale. Il demone fa una dichiarazione molto romantica.
Io, Astaroth, Principe degli Inferi, sono innamorato di te, Layla Shaw. Ieri. Oggi. Domani. Sarò innamorato di te anche fra mille anni, e il mio amore sarà sempre forte come oggi.”
Layla è felice però si rende conto che...
Roth aveva tutta l'eternità davanti.
Io no.

CAP. 8
Con questo pensiero fisso in testa Layla si unisce a Cayman ed Edward un altro demone per organizzare la ricerca del Lilin.
Cayman, tu terrai d'occho gli obitori e gli ospedali, mentre tu, Eddie-boy, controllerai i locali di tutta la città.”
Cayman, in un momento che il Principe si allontana chiede alla ragazza se è ancora intenzionata a cercare l'anima di Sam. Layla annuisce anche se non ha messo al corrente Roth. I due si accordano per venerdì.
Roth appare letteralmente e si insospettisce di trovarli insieme. Layla lo rassicura e iniziano la loro parte della ricerca passeggiando perché secondo il demone...
Perchè penso che sarà il Lilin a cercare te.”

Capitoli davvero interessanti e pieni di sviluppi inaspettati. Una domanda mi gironzola per la testa: perché il demone è scappato di fronte a Layla? Ho sempre sospettato che la sua natura nascondesse qualcosa di particolare. Ho visto poco il Bietolone, per fortuna, perché non c'è nulla che migliora la mia opinione su di lui. Roth... lui è il massimo non c'è bisogno di dirlo.

A questo punto buona Lettura a tutti e passate a trovarci!



lunedì 23 marzo 2020

Recensione #466 Ombre-Oltre la paura by Catherine BC



Autrice: Catherine BC
Titolo: Ombre-Oltre la paura
Editore: Self Publishing
Pag:: 253
Data di pubblicazione: 21 marzo 2020
Trama
All’alba di un’epoca buia, oltre le lunghe ombre che la guerra allunga fino al piccolo borgo di Castelvetro, Emma e Giulio vivono una storia d’amore dolce e forte, colma di vita e profumata di giovinezza. Un sentimento potente contrastato fin da subito dalla madre di lei e dal destino. Si trovano così a dover fronteggiare le maldicenze di paese, le convenzioni religiose, le chiamate al fronte e l’invasione tedesca. Tutto il dolore sordo causato dalle amenità umane viene vinto dalla forza di ciò che li lega, dalla fiducia assoluta che pongono uno nell’altra, dalla volontà di appartenersi nonostante il fatale epilogo cui tutto il loro mondo sembra essere destinato. La loro storia è quella di un’intera generazione temprata nel fuoco.





Conosco praticamente tutti i libri di Catherine e posso dire di amare molto il suo stile. Quelli letti finora erano tutti romanzi contemporanei per cui ero davvero curiosa di leggere un suo scritto a sfondo storico, e anche basato su avvenimenti realmente accaduti.

Ombre-Oltre la paura racconta, infatti, la storia vera di Emma e Giulio. Un amore vissuto dai due protagonisti durante la seconda guerra mondiale. Ma non è solo il conflitto a impedire la felicità dei due giovani. Menzogne, bigottismi e maldicenze rendono la vita di Emma e Giulio un vero incubo.
Ho apprezzato molto Emma e la sua determinazione. Ha un immenso coraggio derivante dalla fede nell'amore che prova nei confronti di Giulio. Crede allo stesso modo, nei sentimenti che il ragazzo mostra per lei. Non si arrende di fronte a tutti gli ostacoli che le mette davanti il destino. Vuole avere la sua felicità e non si scoraggia mai. Amo questo tipo di soggetti forti e combattivi.
Giulio stesso mi è piaciuto tantissimo. La paura di non tornare dalla sua Emma è immensa, ma lotta con tutti i suoi mezzi per salvarsi durante il conflitto e riuscire a coronare il suo sogno d'amore.
La guerra è terrificante e l'autrice ha reso molto bene ciò che stava passando Giulio al fronte.
Lo stile di Catherine, fresco nonostante narri di un periodo duro, mi ha permesso di leggere il romanzo davvero velocemente. Inoltre la storia d'amore tra Emma e Giulio mi ha tenuta costantemente incollata alle pagine virtuali del Kindle.