giovedì 26 luglio 2018

Recensione #230 L'incantesimo della spada by Amy Harmon




Libro letto per la Reading Challenge 2018 Tutti a Hogwarts con le tre Ciambelle. Gruppo Nimbus 2000. Obiettivo: Un fantasy







Titolo: L'incantesimo della spada
Autrice: Amy Armon
Serie: The bird and the sword chronicles 1
Casa editrice: Newton Compton Editori
Pagine: 384
Data di pubblicazione: 5 luglio 2018
Trama
In un regno in cui gli incantesimi sono banditi, l’unica magia rimasta è l’amore
«Deglutisci, figlia. Ingoia le parole, bloccale nel profondo della tua anima. Nascondile, chiudi la bocca sul tuo potere. Non maledire, non curare. Non parlerai, ma imparerai. Silenzio, figlia. Rimani viva». 
Il giorno in cui mia madre è stata uccisa, ha detto a mio padre che non avrei mai più pronunciato una sola parola e che se fossi morta, lui sarebbe morto con me. Predisse anche che il re avrebbe venduto la sua anima e avrebbe ceduto suo figlio al cielo. Da allora mio padre attende di poter avanzare la sua pretesa al trono e aspetta nell’ombra che tutte le parole di mia madre si avverino. Desidera disperatamente diventare re. Io voglio solo essere finalmente libera. Ma la mia libertà richiede una fuga e io sono prigioniera della maledizione di mia madre tanto quanto dell’avidità di mio padre. Non posso parlare o emettere suoni. Non posso impugnare una spada o ingannare un re. In un regno in cui gli incantesimi sono stati banditi, l’unica magia rimasta potrebbe essere l’amore. Ma chi potrebbe mai amare… Un uccellino?





Appena ho saputo dell'uscita di questo libro l'ho subito messo in TBR anche se il suo genere non è tra i miei preferiti. Io che leggo un fantasy? Senza esserne costretta o consigliata? Ma qui parliamo di Amy Harmon, come potevo dire di no? La mia paura più grande era che la scrittrice non sapesse regalarmi le stesse emozioni dei suoi romanzi preferiti, inoltre, cambiare totalmente genere poteva non essere semplice. Ma qui parliamo di Amy Harmon, appunto!

Già dalle prime parole della storia mi sono trovata incatenata con Lark, Tiras e tutto il loro mondo. Non volevo, assolutamente, mettere giù il mio kindle! Ho apprezzato la complessità dei personaggi, le loro caratterizzazioni e tutto il mondo magico in cui si svolgono gli eventi.
Lark non è una di quelle protagoniste badass che prediligo di solito eppure l'ho adorata. Sembrava fragile indifesa ma non lo era proprio per niente e riusciva a tenere testa a tutti.
Tiras il principe dei sogni di ogni fanciulla. Bello e tormentato con un grande segreto da proteggere.
Ho amato la storia che nasce tra i due anche se confesso che inizialmente, per poche pagine, mi ha dato l'idea di essere forzata. Non so spiegare bene questa sensazione, forse perché in qualche modo (pur rimanendo una storia completamente diversa) mi ha ricordato il famoso film Lady Hawke?
Come non rimanere, poi, affascinata da Kjell? Anche lui ben costruito, così da tanto da volere un libro su di lui.
Non ci sono lunghe e accurate descrizioni eppure le immagini evocate dalle parole della scrittrice mi hanno comunque fatto vedere, con gli occhi della mente, tutti i paesaggi di Jeru, gli abiti dei personaggi, le battaglie cruente con i Volgar...
Anche la parte mistery è stata perfetta: ho dubitato, in egual misura, e fin dal principio, di due persone vicine a Lark e Tiras. L'abilità della Harmon è stata proprio di lasciarmi con questo dubbio per tutta la lettura e svelare solo al momento giusto tutti gli intrighi.
In questo romanzo c'è di tutto e tutto nella giusta misura: amore, magia, romanticismo, avventura, accettazione di sé.
Ormai è un fatto certo che qualsiasi cosa Amy Harmon scriva riesce inevitabilmente a toccarmi il cuore e farmi innamorare dei suoi personaggi.

TAPPE BLOG TOUR

PRESENTAZIONE - LIBRI  DI AMY HARMON Le mie ossessioni librose
PERSONAGGI E AMBIENTAZIONE La lettrice sulle nuvole
FANART Esmeralda viaggi e libri
ESTRATTI Il regno dei libri
5 MOTIVI PER LEGGERE IL LIBRO La spacciatrice di libri

CALENDARIO REVIEW TOUR









10 commenti:

  1. è già pronto nel mio kindle per la lettura! è il mio titolo per la rubrica di settembre del tu leggi' io scelgo. e non vedo l'ora di iniziarlo!

    RispondiElimina
  2. Anche secondo me in questo libro ci sono molte componenti e tutte dosate alla perfezione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto merito dell'autrice che è fantastica

      Elimina
  3. detto io! E tranquilla, è previsto il libro di Kjell

    RispondiElimina
  4. Quando una scrittrice ha talento e sa come usarlo, il genere non fa la differenza.

    RispondiElimina
  5. Vorrei tanto conoscere meglio Kjiell--magari nel secondo libro... bella recensione!

    RispondiElimina