giovedì 19 settembre 2019

Intervista con le vamp... blogger #35


Il nuovo appuntamento con la rubrica mensile che mi vede in compagnia della solita “gang” ha per protagonista un libro carino e divertente anche se qualcosa non mi ha soddisfatto del tutto. Io sono curiosa di sapere se anche Chiara, Manuela, Chicca ed Erica la penseranno come me.


Autrice: Helena Hunting
Titolo: In due sotto un tetto
Serie: Shacking up #1
Editore: Always Publishing
Pag:: 330
Data di pubblicazione: 25 luglio 2019
Trama

La vivace, estrosa Ruby Scott è indietro di mesi sull’affitto e non sembra riuscire ad accaparrarsi un solo lavoro a Broadway.
Ma il suo sogno è il palcoscenico e Ruby non vuole rinunciarci, persino davanti alla minaccia di suo padre di tagliarle i fondi per vivere nella Grande Mela se non accetta di lavorare con lui nel suo impero farmaceutico.
L’unica possibilità per salvarsi da questo destino è l’importante audizione per cui si sta preparando da giorni, ma quando arriva il grande momento, una terribile influenza manda all’aria – nel modo più umiliante possibile – la sola occasione di Ruby.
Tutto per colpa di un misterioso, quanto affascinante estraneo che, alla festa della sera prima, ha ben pensato di baciarla… per poi tossirle in faccia!
Quando tutto sembra perduto e Ruby sta per rimanere senza casa, la sua migliore amica trova una soluzione geniale: badare agli animali esotici del cugino del suo fidanzato, il facoltoso magnate degli alberghi Bancroft Mills, e alloggiare nel suo attico superlusso mentre lui è in Europa per affari. L’idea è perfetta, ora non resta che convincere Bancroft a lasciar vivere una perfetta sconosciuta in casa sua.
Ma, dopotutto, Ruby potrebbe non essere davvero una perfetta sconosciuta dato che Bancroft Mills non è altri che l’uomo che l’ha fatta ammalare, rimanere senza casa... e le ha anche rubato il miglior bacio della sua vita!
Così l’esuberante attrice e il magnate con un passato ribelle da rugbista stringono un accordo dagli esiti esilaranti: dividere l’appartamento fino a che la vita di Ruby non prenderà una nuova piega, ma ci sarà abbastanza spazio per due cuori sotto lo stesso tetto?

L'intervista

  1. A quale genere appartiene il libro?
Il romanzo è un Romance leggero e divertente.
  1. Cosa pensi dei protagonisti?
Ecco qui casca l'asino. Inizialmente poco sopportavo Ruby e i suoi ormoni impazziti. Ho capito che Bancroft è un gran bel pezzo di uomo ma le continue ripetizioni a indumenti intimi bagnati era davvero troppo. Però era divertente e spigliata. Questo mi è piaciuto tanto. Bancroft e la sua immensa figaggine invece l'ho apprezzato molto di più anche se pure lui ad ormoni stava messo bene.
  1. Personaggio preferito?
Ma il furetto Francesca! Voglio un furetto, devo solo convincere Coso!
  1. Personaggio più odiato?
Armstrong il fidanzato ricco e perfetto di Amie, la migliore amica di Ruby. Non mi ha mai ispirato fiducia in più è il solito ragazzo con tanti soldi e tante pretese.
  1. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?
A parte il fastidio per gli ormoni mi sono divertita con i dialoghi allegri e spiritosi tra Ruby e Bancroft.
  1. Punti di forza?
Lo stile leggero che permette di leggere piacevolmente il libro.
  1. Punti deboli?
Mi ripeto ma i personaggi all'inizio.
  1. Come hai trovato lo stile delle autrici?
Scorrevole e ironico, perfetto per la storia raccontata.
  1. E' facile entrare in empatia con il/la protagonista?
Uhm ci ho messo un pochino ma proseguendo l'ho apprezzata di più.
  1. Quale aggettivo lo descrive meglio?
Divertente.
  1. A chi lo consigli?
Alle amanti del romance in genere e per chi cerca una lettura scacciapensieri.
  1. Quante stelline gli dai?
Ero indecisa tra le 3 e mezzo e 4, ma alla fine ho puntato sul quattro. In fondo è stata una bella lettura.
  1. Cosa ne pensi della cover?
Molto simpatica e in tema con il romanzo
  1. Citazione preferita?
Non ne ho trovate.


Qui sotto il nuovo modulo per scegliere la lettura di ottobre.






Votate coscientemente senza farvi distrarre dalle copertine :D!





10 commenti:

  1. Io ho riso tantissimo alla storia del vomitron
    Comunque parte male ma migliora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti molto carino... meno roba bagnata sarebbe stato meglio :P

      Elimina
  2. A me è piaciuto molto...si alcune cose sono un po' esagerate...ma poi si riscatta.. Franny l'ho adorata ..un po' meno tiny..

    RispondiElimina
  3. Concordo su Armstrong, Francesca, la cover e la mutanda bagnata!

    RispondiElimina
  4. Decisamente in linea col tuo pensiero

    RispondiElimina
  5. A me Armstrong non è sembrato tanto perfetto, lo trovavo piuttosto irritante...sempre

    RispondiElimina