venerdì 25 settembre 2020

Recensione #545 Volevo essere Sailor Moon by Federica D'Ascani

 

Titolo: Volevo essere Sailor Moon
Autrice: Federica D'Ascani
Pagine:: 240
Casa editrice: Self Publishing
Data di pubblicazione: 1 settembre 2020
Trama

Perché a volte per trovare il principe azzur…”
No, scordati che ti passo questa cavolata del principe. Ritenta.
“Ok. Allora… Bea è una normalissima impiega…”
No, non ci siamo. Normale ci chiami il tuo riflesso allo specchio! Riprova.
“Bea ha una normalissima vita e un normalissimo fidanzato che la am…”
FERMATI! Ho Daltanius sulla uno che sta chiedendo vendetta! Un normalissimo ragazzo che la ama? Ma quando mai?
No, ok, ci penso io. Sono la sua migliore amica, quindi sono qualificata!
La vita piatta di Bea, resa tale per colpa di quell’invertebrato del suo ragazzo che si crede bello ma che non balla neanche se Haran Banjo in persona glielo spiegasse, subisce un’impennata clamorosa quando nella sua vita irrompe la voce romagnola di un figo da paura, aka Tuxedo Kamen. Tutta la storia ruoterà intorno a un unico e semplice quesito: riuscirà la nostra eroina a manovrare lo scettro? E soprattutto: che c’entrano i Megazord dei Power Rangers?

Dopo la sua prima edizione nella collana You Feel della Rizzoli, torna “Volevo essere Sailor Moon”, ma con un passo del tutto diverso, tanti contenuti inediti e… personaggi all’ennesima potenza.
Perché alle eroine dei libri servirà anche il principe azzurro, ma le guerriere sailor insegnano che possiamo arrivare a salvare il mondo, pretendendo l’amore che meritiamo senza chiederlo.





Per staccare un po' la spina ho letto il nuovo libro di Federica. In realtà, per me, si tratta di una riettura. Infatti, la riccioluta autrice, ha rimesso mano all'edizione pubblicata nel 2016 con la collana You Feel tirandone fuori una trama più attuale. (QUI la mia recensione precedente)

Federica ha fatto proprio bene a ri-editare questa storia e allungarla un po'. Se già la prima volta volta l'avevo apprezzata moltissimo, qui ho proprio riso di gusto.

Bea e la sua amica Daniela sono due vere e proprie macchiette e le situazioni in cui si cacciano sono davvero divertenti. Mi è piaciuto moltissimo anche il bellissimo sentimento di amicizia che lega le due ragazze. Sempre pronte a sostenersi nei momenti bui e aiutarsi nelle difficoltà.

Naturalmente ho adorato Simone e la sua simpatia e, soprattutto la sua infinita pazienza. Con Bea ce ne vuole proprio tanta!

Insopportabile, immaturo e palesemente menzognero il fidanzato storico della protagonista, Emiliano. Solo tu, Bea, non vedevi la vera natura di quell'ameba!


Tutti i personaggi hanno avuto maggiore spazio per farsi conoscere e, al tempo stesso, farmi venire voglia di conoscerli ancora di più. (Un libricino su Daniela e Shark??? Te lo chiedo dal 2016!)

Altra cosa che ho amato molto sono i riferimenti ai manga, ai cartoni giapponesi che mi hanno ricordato la mia infanzia. E vogliamo parlare del riferimento a Passoscuro? Ma questo è solo per intenditori.







6 commenti:

  1. Come te mi sono divertita molto a leggere la storia di Bea e inoltre ho adorato Simone.
    Mi accodo alla tua richiesta per un libricino su Daniela e Shark

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io so benissimo dove abita, se non si da una mossa andiamo a piantonarla sotto casa. Tanto abbiamo anche il rapparo che ci delizierà con la sua musica :P

      Elimina
  2. Ahhhhhhhh, Daniela e Shark sono due soggetti interessanti, in effetti, e ci saranno anche nella prossima serie. Non dal primo libro, ma ci saranno ;)
    Grazie, contentissima di aver centrato il punto nella riedizione <3
    (BlackPass foreva!)

    RispondiElimina
  3. Ciao Dolci! Non ho mai sentito parlare di questo libro, però sembra davvero super interessante! Me lo segno e spero di poterlo recuperare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro l'autrice. Sa farti ridere e piangere.

      Elimina