sabato 15 settembre 2018

Recensione #252 Un indimenticabile autunno d'amore by Milly Johnson




Buon pomeriggio oggi è il mio turno di pubblicare il mio pensiero su un libro NON ambientato in Italia. Ho scelto di parlarvi di un libro carino ma che mi ha in parte deluso.


Titolo: Un indimenticabile autunno d'amore
Autrice: Milly Johnson
Casa editrice: Newton Compton Editore
Pagine: 433
Data di pubblicazione: 30 ottobre 2012
Trama
Le foglie cadono, l’autunno sta arrivando e Juliet Miller ha ancora il cuore a pezzi. Non si è ancora ripresa dal burrascoso divorzio da Roger, che ha trovato a letto con quella che credeva la sua migliore amica.
Tutto ciò che desidera è cambiare vita, per cui compra un appartamento e si mette a cercare un coinquilino con cui dividere le spese. Dopo decine di improbabili candidati, si presenta Floz, una coetanea che profuma di fragola e che per lavoro scrive poesie e frasi per i biglietti d’auguri. Reduce anche lei da una relazione finita male, ha lo stesso desiderio di Juliet di voltare pagina. Juliet considera Floz un’amica sempre più preziosa, i suoi genitori la trattano come una figlia e persino il loro vecchio gatto fa le fusa quando la vede. Guy, il gemello di Juliet, chef rinomato, si innamora perdutamente di lei. Juliet, dal canto suo, sembra non accorgersi della passione segreta che nutre per lei Steve, il migliore amico di Guy, e corre dietro al suo capo. Tra siti di appuntamenti online e chiacchierate sul divano, la brezza autunnale soffia leggera e porta con sé foglie rosse e profumate novità che stravolgeranno la vita di Juliet e della sua amica Floz.









Il romanzo narra la storia di vari personaggi: Juliet, Floz, Guy, Steve e Coco. Juliet e Guy sono gemelli, Floz è la nuova coinquilina di Juliet, Steve è il migliore amico di Guy da sempre innamorato di Juliet e Coco è il migliore amico gay di Juliet. Il racconto si dipana per tutto l'autunno e seguiamo l'evolversi delle loro relazioni. Niente di originale, anzi pieno di cliché ma piacevole da leggere. Personalmente non ho sopportato Juliet troppo sopra le righe per i miei gusti. Odiosa e antipatica verso il povero Steve. Anche lievemente bipolare visto che basta una notte di sesso per farle guardare il ragazzo con occhi diversi. (Il bel Steve deve saperci fare proprio bene)
Anche gli altri personaggi non risplendono in quanto a simpatia ma almeno sono più sopportabili. Il mio preferito è Guy a cui ne succedono di tutti i colori mentre cerca di fare colpo su Floz. La loro storia però meritava più spazio e non ridursi agli ultimi capitoli. In fondo non hanno fatto che scontrarsi per tutto il libro.
Floz pure che si fa imbambolare da una conoscenza via internet. Ho capito subito il gioco del bel Nick...
Coco, che dovrebbe essere esilarante, è solo carino ma descritto con troppi clichè sui gay da renderlo una macchietta, non mi è piaciuta la sua figura.
Avevo letto un altro libro di questa autrice e lo avevo apprezzato moltissimo. Questo purtroppo mi ha deluso: lo credevo più divertente. Non mancano le situazioni allegre ma la protagonista è talmente odiosa da rovinarle.

Rimane comunque una lettura veloce da fare anche se istiga l'istinto omicida verso la protagonista.



Vi lascio sempre il calendario per leggere le recensioni delle altre blogger coinvolte.




36 commenti:

  1. Oh no! Però dai almeno mi divertiró con i commenti Delle lettrici appena arrivera anche a me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho maltrattata poverina, però era davvero troppo troppo

      Elimina
  2. Ok, credo possa essere una piacevole lettura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo se tu amerai od odierai la protagonista

      Elimina
  3. Arancione! Ok, dai, non te lo dico nemmeno, tanto ormai lo sai!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però stavolta i tuoi coltelli avrei potuto usarli anche io :P

      Elimina
  4. Ehm...ciao, giusto per non essere ripetitiva ;)
    Bacci

    RispondiElimina
  5. Ciao! La tua rwecensione è molto precisa ma non credo che leggerò questo libro... esco da una lettura deludente e mi serve qualcosa che mi tiri su ora! Questo titolo non credo faccia al caso mio ma chissà... più avanti forse.

    RispondiElimina
  6. Quando i protagonisti non sono ben tratteggiati è la fine!

    RispondiElimina
  7. Di questo mi piaceva un sacco la copertina...Per il libro, sembra carino, ma sempre quel genere che sarà sempre e solo carino, niente di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti una lettura spensierata anche con la protagonista rompi

      Elimina
  8. Anch'io ho letto tempo fa un libro di questa scrittrice e non mi era dispiaciuto (ricordo tre sorelle e una nonna, ma forse mi sbaglio). Il fatto che non ti abbia convinta non gioca a suo favore. Per le giornate in cui mi sento triste cerco altro.
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lea io ho letto quello del parco giochi che ho adorato, ne ho un altro da leggere e vediamo se conferma la mia prima opinione o questa

      Elimina
  9. Come ti capisco! Anch'io quando non sopporto la protagonista poi mi trovo difficile godermi la lettura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica nota positiva è stata che ho potuto sfogarmi nel commenti sul libro

      Elimina
  10. Io passo, già solo la tua bella recensione mi ha fatto scappare la voglia di leggerlo.

    RispondiElimina
  11. mi deve arrivare da te, lo leggo e ti saprò dire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera Juliet, ma poveri tutti. Non vedo l'ora che ritorni a me :P

      Elimina
  12. Mmmmmm... non credo sia proprio il mio genere ;)

    RispondiElimina
  13. sembra una lettura d'evasione..ci faccio un pensiero

    RispondiElimina
  14. Ciao Dolci, che dire? Mi sa che questo libro lo salto proprio a pié pari, con la tua recensione i personaggi mi stanno già antipatici xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poveri ahahaha, e pensare che l'altro libro di questa autrice l'avevo adorato

      Elimina
  15. I protagonisti difficili da amare di solito mi rovinano la lettura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è uno solo posso sopportare, ma qui erano tutti negativi. Per me.

      Elimina