venerdì 23 aprile 2021

Booktag #47 Le mie preferenze librose

 


Il 23 Aprile si festeggia la Giornata Mondiale Del Libro E Del Diritto D'autore. In questo giorno abbiamo perso tre grandi scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l'inglese William Shakespeare (1564-1616) e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616).

In occasione di questa ricorrenza io, Manuela, Chicca, Chiara ed Erica abbiamo scelto di rispondere alle domande modificate del book tag che potete trovare, in originale, nel blog Kristin Kraves Books


Le domande

Qual è il tuo formato preferito (cartaceo, tascabile, audio, e-book, ecc.)?

Personalmente non ho problemi a leggere nessun formato. Il contenuto è la cosa che più mi interessa. Però ho scoperto che devo leggere in cartaceo finché c'è luce naturale. Negli ultimi anni, complice l'età che avanza, i miei occhi fanno fatica a mettere a fuoco le parole stampate. Per gli ebook non ho di questi problemi per cui porto con me sempre il Kindle. Recentemente ho anche scoperto che mi piace ascoltare gli Audio-book, soprattutto quando sono alle prese con le faccende di casa, o quando mi dedico alla decorazione del mio Reading Journal.

Preferisci un libro incentrato sul personaggio o sulla trama?

Sono divisa a metà perché entrambi sono fattori molto importanti per me. La trama deve essere sviluppata bene, i vari passaggi temporali realistici, le azioni dei personaggi con un certo senso logico, ecc. Però, se poi tali soggetti sono piatti e unidimensionali il tutto inizia a non convincermi.

Ti interessa lo stile narrativo?

Diciamo che un po', sì. Nel senso che va sempre curato, evitando grossolani errori grammaticali. Questa è la cosa che più mi infastidisce. Inoltre deve essere coerente con la storia narrata, con il genere a cui appartiene il libro, con l'ambientazione temporale. Dettagli a cui tengo molto.

Qual è la tua prospettiva preferita?

Dipende dal genere del libro. A esempio, nei romance adoro i Pov alternati dei due protagonisti. Mi da la completa visione dei sentimenti di entrambi. Nel thriller ho bisogno della terza persona. Per me è più distaccata e perfetta per non scoprire subito la soluzione finale.

Ti piace quando i personaggi hanno una crescita/evoluzione?

Certamente! È uno dei fattori che mi fa amare i vari soggetti. Una buona caratterizzazione è essenziale in ogni tipologia di storia.

Come ti piacciono le relazioni tra i personaggi?

Complicate in amore. Le mie preferite, infatti, sono quelle amore-odio. Se parliamo di amicizia, invece, la sincerità deve essere il perno che tiene uniti i personaggi.

Ti piace che la storia sia ricca di descrizioni?

Una minima parte del romanzo deve contenerle. Poi entra in gioco l'abilità dell'autore che deve rendere vivide le immagini senza però appesantire la narrazione. Non è facile.

Preferisci che il POV singolo o multiplo?

Di questo ne ho parlato nella domanda sullo stile.

Preferisci libri autoconclusivi (standalones) o serie?

Difficile scelta. Diciamo che mi piacciono le serie, non troppo lunghe però, ma che hanno una fine. Anche se non del tutto chiusa, ma che non mi lasci troppo in sospeso. I finali aperti mi piacciono se ho subito pronto il capitolo successivo.

Preferisci un inizio, una metà o un finale forti?

La storia deve essere un crescendo di emozioni. Partire in lentamente, ma sapermi coinvolgere da subito. Poi evolversi con tanti colpi di scena e azione.

8 commenti:

  1. sono molto vicina alle tue preferenze. anche io come te negli ultimi anni faccio fatica con i cartacei alla sera, mi stanco troppo quindi prediligo il kindle retroilluminato

    RispondiElimina
  2. Odio gli errori grammaticali o di sintassi nei libri... di solito mi ritrovo a correggerli...

    RispondiElimina
  3. Il kindle di sera è la mia salvezza. altrimenti a letto non riuscirei più a leggere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che siamo tutte per il Kindle di sera... :D

      Elimina
  4. risposte abbastanza simili, anche io di sera prediligo il kindle

    RispondiElimina