lunedì 22 febbraio 2021

Recensione #613 L'ombra del tempo passato by James Islington

 


Diamo il via all'ultima settimana di Febbraio con una recensione più che positiva su un nuovo romanzo fantasy e primo capitolo di una trilogia interamente pubblicata da Fanucci Editore il 18 Febbraio. Adoro non dover aspettare secoli per leggere tutti i vari volumi delle serie

Ringrazio Amarilli per l'organizzazione dell'evento e la casa editrice Fanucci per la copia digitale del romanzo.


Autore: James Islington

Titolo: L'ombra del tempo passato

Serie: The Licanius Triligy #1

Editore: Fanucci

Pag: 640

Data di pubblicazione: 18 febbraio 2021

Trama

Sono passati vent’anni dalla fine della guerra. I dittatoriali Auguri, che un tempo erano considerati alla stregua di divinità, sono stati spodestati e spazzati via nel corso del conflitto quando i loro temutissimi poteri sono misteriosamente venuti a mancare. Quanti governavano sotto la loro egida, uomini e donne dotati di poteri minori e noti come i Talenti, hanno evitato la sorte degli Auguri soltanto sottomettendosi ai Quattro Canoni della ribellione.

Adesso una raffigurazione di queste leggi viene scritta nella carne di chiunque usi il Talento, costringendo quanti portano questo marchio all’obbedienza assoluta. In qualità di studente del Talento, Davian soffre delle conseguenze di una guerra combattuta – e persa – prima che lui nascesse. Disprezzati dai più al di fuori delle mura della scuola, lui e i suoi compagni sono praticamente prigionieri mentre studiano per apprendere l’uso del Talento, ma la cosa peggiore per Davian, mentre lotta per cercare di imparare a usarlo, è la consapevolezza di conseguenze molto più gravi se non riuscirà a superare i test finali. Quando però scopre di essere in grado di gestire i poteri proibiti degli Auguri, mette in moto una catena di eventi che cambierà ogni cosa.

Nel nord un antico nemico, da tempo ritenuto sconfitto, comincia a ridestarsi, e nell’ovest un giovane il cui fato è intrecciato a quello di Davian si ridesta in una foresta, coperto di sangue e senza avere alcun ricordo della propria identità…



Ormai avrete capito che sono completamente immersa nel tunnel di questo genere letterario. Divoro più di un libro al mese tralasciando quelli che erano i miei generi preferiti. Chi lo avrebbe mai detto?

Primo capitolo della trilogia Licanius, L’ombra del tempo passato è un bel volume di più di 600 pagine. Eppure non ho faticato minimamente durante la lettura. Inoltre non ho mai incontrato un momento di noia. La storia non è sempre piena di azione e combattimenti, anzi, ci sono alcune parti più lente ed esplicative, ma non per questo meno interessanti.

Si alternano capitoli con quattro personaggi principali: Davian, Asha, Wirr, Caeden. Ognuno di loro ha la sua fondamentale importanza nel corso del libro e li ho trovati tutti molto ben delineati, complessi e dotati di una certa profondità. Naturalmente non ho faticato minimamente a empatizzare con loro. Il mio preferito comunque è Caeden di cui non vedevo l’ora di leggere i brani che lo vedevano protagonista.

Non meno sono stati interessanti e ben caratterizzati sono i soggetti secondari. Aelric, Dezia,Taeris, Karaliene  sono quelli che mi hanno colpita maggiormente.

Il tutto non è mai reso pesante grazie alla prosa fluida, scorrevole e pulita di Islington che mi ha incatenata, ogni volta, al mio kindle. Come dicevo ci sono alcune parti più statiche e lente che, però, servono a far comprendere meglio il mondo e le regole in cui vivono i personaggi. Un world building costruito alla perfezione dove tutto ha un senso e ogni cosa incasellata alla perfezione. L’Essenza, i Talenti, gli Auguri, le Ombre, tutto viene spiegato nel corso della narrazione lentamente, ma approfonditamente. Proprio questo alternarsi di scene più coinvolgenti e altre meno adrenaliniche ha reso la lettura scorrevole.

Non vedo l'ora che mi arrivi il secondo volume per continuare a leggere delle gesta di questi personaggi meravigliosi.

La trilogia The Licanius è composta da:

  1. L'ombra del tempo passato

  2. L'eco del tempo futuro

  3. La luce del tempo presente






5 commenti:

  1. Bella recensione Dolci, questa serie mi incuriosisce chissà se riuscirò a leggerla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, trova il tempo perché è davvero molto bella

      Elimina
  2. io sono quasi alla fine e mi ritrovo moltissimo nelle tue parole! non vedo l'ora di leggere il secondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io, dovrò stalkerare il corriere evitando che finisca nel buco nero

      Elimina
  3. Vedo che Caeden è il preferito in generale, io mi sono divisa tra lui e Wirr!
    Devo dire che anch'io non ho mai letto tanti fantasy come in quest'ultimo periodo!!

    RispondiElimina