domenica 27 dicembre 2020

Recensione #584 Cheshire Crossing by Andy Weir Sarah Andersen

 


Questa volta leggo #31 

Buona domenica, lettori. Oggi è il mio turno per la rubrica mensile in compagnia di Chiara e Chicca. Naturalmente, per dicembre, non potevamo rinunciare alla parola Natale, io l’ho associata alla graphic novel Cheshire Crossing, che mi è stata regalata da Cosino in questa occasione.


Titolo: Cheshire Crossing

Autore: Andy Weir & Sarah Andersen (Illustratrice)

Pagine: 128

Casa editrice: Mondadori Oscar Ink

Data di pubblicazione: 20 ottobre 2020

Trama

Sono passati anni da quando Alice, Dorothy e Wendy hanno compiuto i loro favolosi viaggi nel Paese delle Meraviglie, a Oz e sull’Isola-che-non-c’è. Ora eccole qui, ormai adolescenti, a Cheshire Crossing: una scuola molto speciale dove impareranno a gestire le loro straordinarie esperienze e il loro dono di attraversare mondi magici.
Ma proprio non sanno starsene buone buone sedute al banco, e iniziano di nuovo ad attraversare le dimensioni, lasciandosi dietro una scia di caos completo. E se fosse solo un po’ di confusione il problema, poco male. Il fatto è che, senza volerlo, fanno incontrare la malvagia Strega dell’Ovest e Capitan Uncino, unito ora in una coppia davvero diabolica.
Per fermarli le tre ragazze dovranno fare ricorso a tutti i loro poteri e mettere insieme una squadra di improbabili alleati da tutto il multiverso!

Cheshire Crossing è un viaggio vertiginoso, divertentissimo e sconfinato attraverso i classici della letteratura e i loro mondi fantastici come non avete mai osato immaginarli.





Uno dei miei romanzi per ragazzi preferito è Alice nel Paese delle Meraviglie. Ormai lo avrò detto mille volte per cui tutto ciò che fa riferimento a lei e al suo mondo mi attira come una falena alla luce. Vista poi, la mia recente passione per le graphic novel, era inevitabile non chiederlo come regalo di Natale.

Le protagoniste sono tre: Alice (Paese delle Meraviglie), Dorothy (Il Mago di Oz) e Wendy (Peter Pan). Le ragazze, ora adolescenti, si incontrano nella scuola speciale Cheshire Crossing...

Secondo me Weir è un genio. Non solo ha riunito tre personaggi famosi provenienti dai romanzi diversi, ma è riuscito anche a creare una storia straordinaria piena di avventura, magia e amicizia. Ha saputo, inoltre, far interagire tra loro le ragazze in modo fantastico.

Poi mi ha riportato in quei luoghi magici che ho adorato da ragazzina: il Paese delle Meraviglie con i suoi stravaganti personaggi; il Regno di Oz, con la strada di mattoni gialli, lo spaventapasseri, l’uomo di latta e il leone; e l’Isola Che Non C’è, con Capitan Uncino, Trilly e Peter Pan.

In più mi ha fatto venire voglia di leggere il romanzo originale di OZ. Eh già, non l’ho mai letto, ma ho visto solo alcune trasposizioni cinematografiche e animate. Ho anche rivalutato il personaggio di Wendy, visto che Peter Pan non è per nulla tra le mie storie preferite.

Un piccolo, appunto: la tata... è lei o non è lei???

Letto il giorno di Natale, va diritto tra i libri più belli di quest’anno. Vorrei tanto che questo fosse solo il primo capitolo di una serie. Ci sono alcune cose che andrebbero sviluppate meglio, altre rimangono in sospeso. E poi ho davvero tanta voglia di tornare a leggere le avventure di queste tre ragazze straordinarie.










10 commenti:

  1. Anche a me è piaciuto molto, una storia molto originale che mette insieme protagoniste improbabili eppure di grande effetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è la cosa che mi è piaciuta di più

      Elimina
  2. Ormai sei una graphic novel- dipendente!!!!

    RispondiElimina
  3. piaciuto tanto soprattutto Alice. la migliore delle tre, sarcastica, irriverente, tosta! bello bello

    RispondiElimina
  4. Ho amato tantissimo anche io, geniale hai ragione e a Natale ho ricevuto un libro di questo autore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico, mi piace tantissimo l'idea di base

      Elimina
  5. Conoscevo questo libro, ma non avevo la minima idea di cosa parlasse, lo ammetto XD Ora che invece lo so, come ogni volta che leggo le recensioni di voi tutte per questa rubrica, lo infilo in wishlist ahahah

    RispondiElimina