giovedì 31 gennaio 2019

Recensione #303 Un'altra occasione by Ilari C.




Libro letto per: Reading Challenge Dalle tre ciambelle Ristorante – Pizzeria
Pizza Sara Rattaro – Prosciutto crudo: leggi un libro di un' Autrice italiana vivente



Autrice: Ilari C
Titolo: Un'altra occasione
Serie: Sotto la superficie #2
Editore: Self
Pag:: 236
Data di pubblicazione: 14 ottobre 2018

Trama

Cristian e Samir vivono insieme da qualche mese, decisi a difendere la loro privacy e la loro felicità. Ma gli imprevisti sono dietro l'angolo e quando un infortunio rischia di mandare a monte la carriera di Samir, rendendolo insofferente, la pazienza di Cristian sarà messa dura prova.
Non è solo con il carattere difficile di Samir che Cristian deve lottare, ma anche con chi non vede di buon occhio la loro relazione, a cominciare da Marc, che è ancora innamorato di Cristian, e dal padre di Samir che ricompare dopo anni di silenzio, apparentemente per chiedere perdono a suo figlio.
Quando l'amore, il desiderio e l'avidità si intrecciano niente è più come sembra ed è facile cadere nella rete degli inganni. Perdersi è semplice, ritrovarsi meno. Avranno Cristian e Samir un'altra occasione?
Un'altra occasione è il secondo volume autoconclusivo della serie Sotto la superficie, ed è un romance MM adatto a un pubblico adulto.





Secondo capitolo della duologia Romance MM, ambientata nel mondo dello sport di questa autrice italiana. Il primo volume mi era piaciuto quindi ho accettato volentieri la sua proposta di leggerne anche il seguito.
Samir e Cristian, protagonisti anche del libro precedente, sono alle prese con il loro rapporto mentre cercano di farlo crescere nonostante le mille difficoltà che si presentano.
Ho ritrovato con piacere questi ragazzi anche se, purtroppo, non li ho visti maturati per nulla. La loro relazione continua ad oscillare tra liti e riappacificazioni, tra incomprensioni e bugie. Forse un po' troppo, cosa che mi ha lasciato parecchie perplessità.
Samir ancora non riesce a uscire allo scoperto e soffre molto dell'opinione della gente. Ciò mi ha parecchio infastidito. Ho visto anche un calo nei suoi sentimenti per Cristian costretto sempre a stare nell'ombra. Inoltre Samir crede ciecamente alle parole di Marc anche se sa benissimo che non è mai sincero e sta facendo di tutto per dividerli. Proprio non mi è piaciuta questa poca fiducia nei confronti del compagno.
Cristian dal canto suo non è privo di colpe e non si è rivelato migliore di Samir. La sua ingenuità nei confronti dello stesso Marc è, per me, imperdonabile.
Marc, il soggetto che ho trovato più negativo di tutti al pari di Masood il terribile padre di Samir. Ho odiato ogni pagina in cui comparivano i due.
Penso che l'autrice abbia esagerato un po' a porre i due ragazzi di fronte a tutti questi problemi. Avrei voluto meno pagine di bisticci e maggiori dettagli sul padre di Samir. Non mi ha soddisfatto la soluzione al problema Masood. Troppo semplice e poco realistica.
Tolti questi difetti il libro mi è piaciuto. Le scene hot presenti sono passionali ma non volgari, un particolare che ho molto apprezzato.
Bello e, migliorato, lo stile narrativo della scrittrice. Più lineare e curato. Aspetto che mi ha fatto leggere molto velocemente la storia.
Nel complesso, quindi, nonostante alcune mie perplessità il romanzo è stato capace di intrattenermi piacevolmente.



2 commenti:

  1. devo recuperare la recensione del libro precedente perché non la ricordo ma mi hai incuriosita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una bella duologia che si fa leggere con piacere

      Elimina