lunedì 14 gennaio 2019

Recensione #297 Oltre le regole (Marked Men #1) by Jay Crownover


Libro letto per: Reading Challenge Dalle tre ciambelle Ristorante – Pizzeria
Pizza CC – Ingrediente Prosciutto – Leggi un libro ambientato negli USA



Autrice: Jay Crownover
Titolo: Oltre le regole
Serie: Marked Men #1
Editore: Newton Compton Editore
Data di pubblicazione: 29 ottobre 2014
Pagine: 304

Trama
Shaw Landon è la tipica brava ragazza di buona famiglia. Sa cosa i suoi genitori si augurano per lei: voti eccellenti, un lavoro come medico, un ragazzo benestante e rispettoso che la conduca all’altare. Eppure, da sempre, Shaw è attratta da tutt’altro. Soprattutto da ciò che è l’esatto contrario di quello che dovrebbe desiderare…
Rule Archer è bellissimo, fa il tatuatore, è sfacciato e arrogante, una luce negli occhi che non sembra promettere niente di buono, ma ha un sorriso capace di sciogliere un iceberg. E soprattutto è abituato a prendersi ciò che vuole. Ogni sera si porta a letto una ragazza diversa, salvo poi non ricordarne neppure il nome il mattino successivo. Rule sa bene che la bella Shaw è rigorosamente off limits, ma sembra diversa da tutte le altre ed è così difficile rinunciare anche solo ad assaggiare quell’invitante frutto proibito…



Ho comprato questo libro qualche tempo fa e lasciato in bella mostra sugli scaffali della mia libreria. Dicevo sempre: ora lo leggo, ora lo prendo in mano, ora lo comincio... ma non arrivava mai il suo momento. Però tra i buoni propositi librosi del 2019 c'è anche quello d comprare meno (seeee certo) e smaltire il più possibile (se po fa) per cui finalmente l'ho iniziato.

Rule e Shaw, amici da tantissimi anni, sono i due protagonisti: lui è il tipico bad-boy con mille problemi alle spalle e lei incarna il modello della ragazza brava e giudiziosa. Due ragazzi che apparentemente sembrano agli opposti ma che poi si scoprono molto più simili di quello che appare all'esterno.
Devo dire subito che, come sempre, la Crownover non mi delude. Riesce a creare e dare vita a soggetti davvero particolari. Appaiono reali e veri proprio grazie alla fantastica caratterizzazione che ne fa l'autrice. Niente è semplice con loro e io mi trovo ad adorarli ogni volta.
Rule diventa facilmente il mio preferito tra quelli di cui ho letto finora. Nasconde il dolore e il senso di colpa per la morte del gemello (deceduto in un incidente d'auto mentre lo andava a recuperare dopo una serata brava) sotto svariati tatuaggi e un carattere ombroso.
Shaw cerca di essere sempre perfetta e accomodante con tutti e trascura i suoi veri obiettivi. Non è un soggetto debole, anzi dimostra più forza e coraggio del rude Rule. Bellissimo anche il suo sviluppo caratteriale.
Ho odiato, ma era prevedibile, l'ex ragazzo di Shaw. Uno stalker psicopatico che non riesce a comprendere come la ragazza gli abbia preferito un pezzente come Rule...
Tuttavia il personaggio che proprio non ho potuto fare a meno di disprezzare è la genitrice (non è una mamma costei) di Shaw, una tizia che pensa più alle apparenze di fronte alla società buona di Denver che ai desideri e alla sicurezza della figlia. Un gradino sopra di lei, ma solo perché alla fine si riprende, c'è la madre di Rule perché posso arrivare a capire che il dolore per la perdita dell'amato figlio l'abbia sconvolta. Due amebe senza spina dorsale entrambi i padri dei ragazzi che ho trovato totalmente succubi delle mogli.
Lo stile narrativo della Crownover è sempre scorrevole anche se ho trovato parecchi errori grammaticali e refusi. Mi hanno sicuramente infastidito, ma non impedito di godermi la lettura di questo romanzo.







2 commenti:

  1. ho amato tantissimo questo libro, il mio preferito della serie

    RispondiElimina