sabato 28 maggio 2022

Recensione #812 Wrong by Valentina C. Brin

 


Il week end lo passeremo a Red Oak Town con il quinto volume di questa serie che mi sta facendo scoprire nuove, interessati autrici.

Stavolta è il turno di Valentina C. Brin nata a Padova nel 1985. Sogna storie da quando era bambina, ma ha iniziato a scriverle soltanto nell'adolescenza. Tra una lettura di un fumetto e di un libro, si è laureata in Psicologia. Ballerina - o meglio, balleronza - moderna da nove anni, ama la danza in tutte le sue forme anche se la penuria di tempo e di soldi l'hanno costretta a scegliere soltanto uno stile da praticare. La danza non è l'unico talento inascoltato che avrebbe potuto mettere a frutto dall'infanzia: la natura l'ha dotata di una buona mano nel disegno, ma quando tutti le consigliavano di fare il liceo artistico lei ha scelto il magistrale. Ama i suoi gatti, che non la lasciano scrivere; ama il suo ragazzo, che non la lascia scrivere. Li amerebbe un po' di più se le permettessero di farlo. Pubblica storie originali dal 2003 su EFP. Nel 2011 ha collaborato con “Il resto del Calini”, giornalino scolastico del liceo Calini di Brescia, pubblicando sulle sue pagine il racconto “Papercut”. Obsession, precedentemente pubblicato proprio su EFP, è il suo romanzo di esordio.

Autrice: Valentina C. Brin

Titolo: Wrong

Serie: Red Oak Manor Collection #5

Editore: Self Publishing

Pag: 440

Data di pubblicazione: 6 aprile 2022

Trama

Tyler Blake, quarterback dei Lions e re del suo liceo, ha sempre desiderato avere una famiglia. È stato adottato quando aveva dieci anni, e se i signori Blake gli hanno donato una casa e l’amore che non ha mai avuto, Luna, la loro figlia naturale, gli ha dato tutto il resto.
Lei è la sua migliore amica, la sua forza, la sua àncora.
E soprattutto è il suo segreto più grande.
Luna Blake farebbe di tutto per Tyler. L’ha protetto dai bulli quando erano piccoli, e nonostante non condividano lo stesso sangue, quel ragazzone innamorato del football è il suo unico e preziosissimo fratello. Ma non è più il bambino impaurito che i loro genitori hanno portato a casa sette anni prima: è diventato un incontrollabile concentrato di rabbia e incoscienza e lei non ne capisce il motivo. Un motivo che Tyler, invece, conosce bene. Perché nonostante Luna sia sua sorella, è irrimediabilmente attratto da lei.
Starle accanto è un’agonia, desiderarla senza poterla avere è una tortura, stordirsi con l’alcol e le ragazze è l’unico modo che conosce per non cedere. Perché se lui la tocca, perde tutto: la testa, il football, l’amore dei suoi genitori.
Lasciarsi andare è fuori discussione.
Rimetterci la famiglia non è un’opzione.
Ma cosa succederebbe se, cercando di salvare Tyler da se stesso, Luna si rendesse conto che averlo accanto la confonde? E se, per uno stupido gioco, finissero per stare troppo vicini? Sapranno resistere alla tentazione, se quella tentazione è a portata di bacio?

Wrong è il V° volume della Red Oak Manor Collection. Tutti e dieci i libri che la compongono sono autoconclusivi e scritti da autrici diverse. La lettura di ognuno di loro può essere affrontata indipendentemente da quella dei volumi precedenti o successivi.




In genere i forbidden romance non sono tra i miei preferiti perché le relazioni proibite tra i due protagonisti non mi convincono mai fino in fondo. Questa volta però, pur essendo considerato un forbidden romance Wrong presenta due personaggi, Luna e Tyler, che non hanno legami di sangue pur essendo cresciuti come fratello e sorella. Infatti Tyler, uno degli orfani del Red Oak Manor, è stato adottato dalla famiglia di Luna quando aveva pochi anni.

Di questo libro ho preferito sicuramente Luna. La ragazza non solo è più vivace, e spensierata, ma più decisa e sicura di sé. Difatti quando prende coscienza dei suoi sentimenti nei confronti di Tyler vorrebbe dirlo a tutti, non si vergogna di ciò che prova. Lei sa che non c'è nulla di sbagliato nel loro rapporto. Luna e Tyler sono solamente cresciuti insieme, sì come fratelli, però non avendo legami di sangue la ragazza non ci vede nulla di strano. Ho apprezzato molto la caratterizzazione di Luna.

Tyler è stato il primo a percepire che il trasporto che sente verso la sorella non è solo attaccamento fraterno, ma qualcosa di più profondo. Eppure è tormentato da mille dubbi, mille domande e mille paure. Mi ha fatto tenerezza quando temeva che se i genitori adottivi avessero scoperto il rapporto non fraterno che si era creato tra lui e luna lo potessero cacciare via. Il suo bisogno di essere parte di quella famiglia era forte come l'amore che provava per Luna. Proprio per questo non ho faticato a essere vicino a lui e ai suoi tormenti.

Per quello che riguarda lo stile dell’autrice mi è piaciuto molto e l’ho trovato perfetto per la storia raccontata. Leggero, fluido, accattivante e coinvolgente mi ha dato la possibilità di terminare il romanzo in soli due pomeriggi. Complice sicuramente anche la mia voglia di Young adult.

Per ora il mio preferito della collection è Mysty, però Wrong si avvicina moltissimo, nella mia personale classifica dei libri di questa serie, al primo posto accanto a Stuck.

Il prossimo sarà di Debora Tepes che è un’attrice che leggo praticamente dalla sua prima uscita. Conosco perfettamente le sue storie e sono oltremodo curiosa di Cruel. 


I romanzi della Red Oak Manor Collection:
Wings di Valentina Ferraro
Stuck di Marilena Barbagallo
Issue di Bianca Ferrari
- Misty di Mary Lin
- Wrong di Valentina C. Brini
- Cruel di Debora Tepes
- Candy di Jenny Anastan
- Caged
- Jaded
- Shine






10 commenti:

  1. Lo sai che invece a me la trama dei fratelli non fratelli che si innamorano mi ha subito incuriosito? Visto che è scritto bene e scorre nella lettura lo tengo a mente.

    RispondiElimina
  2. Non è assolutamente il tipo di libro che fa per me che già non amo i romance in genere figuriamoci così...

    RispondiElimina
  3. e io devo assolutamente recuperare

    RispondiElimina
  4. Ed ecco che fate tornare questa serie che ormai mi ha catturata e voglio assolutamente recuperare..La smettete?😆

    RispondiElimina