domenica 14 giugno 2020

Book tag #45 POTION BOOK TAG


Un romanzo per ogni pozione di Harry Potter



Buona domenica.
Oggi io Chicca, Chiara e Manuela (a cui si deve la grafica) vogliamo proporvi uno dei nostri post preferiti. Adoriamo i Book Tag!
Questo, in particolare, è stato scovato da Chicca nel blog di Silvia La nostra passione non muore ma cambia colore, preso a sua volta da Il mondo di Cry.
Mi raccomando andate a leggere anche le loro risposte.
Librintavola




1. Amortentia
Gli ingredienti per il tuo libro ideale?
Per questa domanda devo dare risposte diverse perché dipende molto dal genere.
Thriller: deve esserci tensione costante.
Horror: paura di girare ogni pagina.
Romance: protagonisti impegnati in una relazione amore-odio.
Splatter: lo so che non è un genere ma io adoro leggere libri con zombi assetati di cervelli e carne umana.

2. Distillato di morte vivente
Un libro che ti ha annoiato a morte
Pure qui non mi basta una sola risposta (Menna smettila di brontolare)
Tuo, Simon di Becky Arbetalli
Cordialmente, Perfido di Maureen Johnson

3. Distillato della pace
Un libro che ti dà conforto
Non c'è un vero e proprio libro, ma un genere. Quando sono un po' giù mi viene voglia di leggere un romance Young Adult. Quelle storie e quei personaggi così spensierati mi aiutano moltissimo.

4. Pozione polisucco
Un libro la cui copertina non si abbina al contenuto
Sono tante le copertine fuorvianti, specie per me che sono la prima cosa che mi incuriosisce. Il mio pensiero è andato subito a La figlia del Diavolo di Katee Robert. A me fa pensare a un horror con un bel tocco di paranormale, invece è un mystery. Carino, per carità, ma non la storia che mi aspetterei di leggere.

5. Pozione liscia capelli
Un libro con una bella copertina

Oltre ad essere un libro bellissimo ha una copertina che adoro: Hate that I love you di Debora C. Tepes. Mi ricorda i miei vecchi diari di cui conservo ancora tanti bei ricordi.

6. Crescita ossa
Un libro a cui, secondo te, manca qualcosa?

Una delle mie ultime letture Il mio dolce peccato di Penelope Bloom è perfetta per questa domanda. Pur essendo una storia divertente e frizzante ha due protagonisti mosci e spenti. Sono i personaggi secondari a dare verve a tutto.

7. Felix felicis
Un libro che ti senti fortunata ad aver letto?
Che difficile quesito. Credo che ogni lettura che faccio mi renda fortunata: fortunata di aver conosciuto personaggi interessanti; fortunata nell'aver scoperto una storia emozionante; fortunata ad aver conosciuto nuovi autori o autrici. La lista potrebbe essere infinita...


E voi come rispondereste a queste domande? Sono curiosa di conoscere le vostre risposte!



10 commenti:

  1. sai che hai ragione sulla bloom? non ci avevo riflettuto abbastanza, comunque le tue risposte sono quelle che più mi hanno stupita, non me le aspettavo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Bloom un po' deludente. Felice di averti sorpresa :P

      Elimina
  2. Concordo con te Tuo Simon è noioso forte e a Il mio dolce peccato manca qualcosa

    RispondiElimina
  3. Cordialmente perfido non era male

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto che è piaciuto a molti, sono io una voce fuori dal coro

      Elimina
  4. Concordo sugli ingredient8 e anche per la cover del libro della Robert.. Gli ya non li leggo proprio, gna fo. 🙄 😉

    RispondiElimina
  5. per Distillato di morte concordo con entrambi!

    RispondiElimina
  6. Gli Young Adult sono anche il mio toccasana!

    RispondiElimina