lunedì 17 dicembre 2018

Recensione #290 Miracolo in una notte d'inverno by Marko Leino


L'angolo vintage 2.0 #4

Nel mese di dicembre per la rubrica ideata da La lettrice sulle nuvole, ho pensato di fare una lettura a tema scegliendo questo libro che ormai da tempo avevo acquistato.



Libro letto per la Reading Challenge 2018 Tutti a Hogwarts con le tre Ciambelle
Gruppo La stamberga strillante. Obiettivo: Libro per ragazzi. 






Autore: Marko Leino
Titolo: Miracolo in una notte d'inverno
Editore: Feltrinelli
Data di pubblicazione: 21 novembre 2012
Pagine: 268

Trama
Pochi giorni prima di Natale, Nikolas, cinque anni, perde i genitori e la sorellina Ada in un incidente in mare. La gente del vicino villaggio di pescatori vorrebbe aiutarlo, ma nessuna famiglia si può permettere di adottarlo, così si decide che Nikolas passerà un anno presso ciascuna casa del paese. Il bambino, inizialmente chiuso in un lutto apparentemente inconsolabile, si apre sempre più al calore e all'affetto delle persone che lo accolgono, con le quali nascono legami indissolubili. Nikolas ha perso la propria famiglia ma è diventato il figlio di una comunità intera, verso la quale sente un amore profondo. A tredici anni si trasferisce a vivere dal vecchio Isak, in quella che d'ora in poi sarà per sempre la sua casa: la capanna del falegname ospita un meraviglioso laboratorio dove il ragazzino può assecondare il proprio talento nell'intagliare il legno. I giocattoli di legno creati da Nikolas suscitano in chi li riceve una tale gioia che il ragazzo si ripromette di regalarli ai bambini del villaggio tutti gli anni, a Natale. Quando nel paesino nasce una nuova bambina, cui viene dato nome Ada, tra lei e Nikolas, ormai uomo, s'instaura un rapporto speciale: solo lei conosce la vera identità del leggendario "Uomo del Natale" che ogni anno distribuisce di nascosto regali a tutta la comunità, ed è grazie a lei che Nikolas abbandona il dolore al passato per dedicarsi alla gioia di tutti i bambini.





Tommi e Ossi, due fratellini, trovano un misterioso scrigno di legno che portano al nonno. Al suo interno c'è un orologio d'argento e un bigliettino di auguri. Il vecchio allora racconta loro una storia magica...
Dopo la tragica e improvvisa morte dei genitori e della sorellina, Nikolas si ritrova orfano in tenera età. Verrà allevato, a turno, dagli abitanti del villaggio di Korvajoki. Ogni anno sarà affidato ad una famiglia diversa fino ai tredici anni in cui andrà a vivere con Isak, uomo con la fama di odiare i bambini.
Ad inizio lettura ho avuto il sentore di essere entrata in una favola, la stessa che il nonno sta raccontando ai due bambini. Sensazione che mi ha accompagnata per tutto il libro.
Mi è piaciuto moltissimo Nikolas che con il suo altruismo, la sua passione per il Natale riesce a sciogliere anche il cuore più freddo. Nonostante per lui questo periodo sia fonte di ricordi tristissimi si da da fare affinchè tutti i bambini possano ricevere un piccolo dono e vivere momenti felici. Commovente anche il suo amore, forte e incondizionato, per la sua sorellina Ada che lui crede sia diventata una sirena. Ogni Natale porta un regalo anche a lei, bucando lo strato di ghiaccio che ricopre il fiume per farlo giungere fino a lei. Ho sofferto con Nikolas nei momenti in cui si rinchiude in se stesso in seguito alle terribili perdite che subisce.

Curiosate anche sui libri scelti dalle altre blogger.







10 commenti:

  1. Non vedo l'ora che arrivi che voglio leggerlo anche io. Sembra una bellissima favola di Natale.

    RispondiElimina
  2. Sembra proprio carino e perfetto per il periodo!

    RispondiElimina
  3. Oh ma che meraviglia! Non lo conoscevo proprio questo libro ma ora voglio proprio leggerlo!! Bello, bello!!

    RispondiElimina
  4. Sembra molto bello. Complimenti per la recensione

    RispondiElimina
  5. fiaba adatta al periodo! Prendo nota

    RispondiElimina