venerdì 21 ottobre 2022

Recensione #866 Foundryside by Robert Jackson Bennett

 


Buongiorno concludiamo la settimana con la recensione di uno dei fantasy più belli letto in questo mese.

Ringrazio la Mondadori per la copia digitale del romanzo.


Autore: Robert Jackson Bennet

Titolo: Foundryside

Serie: Fondryside #1

Editore: Mondadori

Pag: 600

Data di pubblicazione: 4 ottobre 2022

Trama

Sancia Grado è una ladra, e una ladra tremendamente brava. Il suo ultimo obiettivo, un magazzino sorvegliatissimo sul molo di Tevanne, non sembra per niente fuori della sua portata. Ciò che Sancia non sa è che quello che le hanno chiesto di rubare è un manufatto dal potere inimmaginabile, che potrebbe rivoluzionare la tecnologia magica delle istoriazioni. Le compagnie mercantili che controllano questo potere – l'arte di usare speciali segni per far diventare gli oggetti quotidiani senzienti – l'hanno già usato per trasformare Tevanne in una spietata macchina capitalista. E se dovessero riuscire a decifrare i segreti del manufatto, riscriverebbero il mondo stesso per adattarlo ai loro scopi. Nemici potenti vogliono Sancia morta e il manufatto per sé. E nella città di Tevanne non c'è nessuno che possa fermarli. Per avere una possibilità di sopravvivere e di fermare il letale processo che si è messo in moto, la ragazza dovrà schierare alleati improbabili, imparare a sfruttare il potere del manufatto e, soprattutto, dovrà trasformarsi in qualcosa che non avrebbe mai immaginato.




Foundryside è uno dei quartieri più poveri di Tevanne, in cui vive Sancia una giovane abilissima ladra che viene ingaggiata per recuperare una misteriosa scatola. In questa scatola la ragazza trova una Chiave... Da qui partiranno tutta una serie di avventure che la vedranno coinvolta in prima persona.

Ho adorato il personaggio principale di Sancia perché è una di quelle eroine forti, determinate, che non hanno bisogno dell’uomo per essere liberate, salvate, eccetera. Anzi è, spesso e volentieri, lei che salva tutti gli altri grazie al coraggio che la contraddistingue. Inoltre è piena di difetti e paure che me l'hanno fatta amare totalmente.

Il personaggio maschile del romanzo è Gregor Dandolo, figlio di una delle famiglie più importanti. Soldato sopravvissuto per miracolo ha un animo buono e crede ciecamente nella giustizia. Ma come si sa bene, non tutto è bianco e nero. Sancia è la prova vivente di ciò e sarà determinante per la sua evoluzione.

Ci sono altri tre soggetti magnifici che interagiscono con Sancia: Orso, Berenice e Clef. Tutti molto ben caratterizzati e perfettamente integrati nella storia. Il mio preferito è Orso che ho adorato per le sue battute scurrili e il suo cervello fino e geniale.

L’ambientazione mi ha ricordato molto quella del mio amato Locke Lamora. Il worldbuilding è stato molto ben realizzato. Gli Istoriatori scrivono sugli oggetti per far compiere loro determinate azioni o modificare la realtà. Ammetto di essermi persa, anche io come Sancia, nelle spiegazioni troppo tecniche.

Lo stile di Bennet mi è piaciuto moltissimo visto che è riuscito a coinvolgermi dal primo momento in cui ho aperto il Kindle. Risultato? Ho comprato la copia cartacea da aggiungere alla mia infinita collezione. Spero che, oltre agli altri capitoli della trilogia Founders, vengano tradotti altri romanzi di Bennet.


The Founders Trilogy è composta da

1 Foundryside

2 Shorefall

3 Locklands








Nessun commento:

Posta un commento