lunedì 11 ottobre 2021

Recensione #709 Il nero mi sta bene by Lara H.

 


Purché sia di serie #28


Buongiorno, per la rubrica mensile (ideata da Chiara) che aiuta a proseguire e magari anche terminare le varie serie librose, vi parlo del terzo capitolo della serie romance erotica che mi sta appassionando sempre più.


Autrice: Lara H.

Titolo: Il nero mi sta bene

Serie: Io e la mia Effe #3

Editore: Self Publishing

Data di pubblicazione: 5 maggio 2021

Pagine: 138

Trama

Mi chiamo Alice, ho trentasette anni ormai, una laurea che non utilizzo, una figlia a carico.
E sto per perdere tutto ciò per cui ho faticato, la possibilità di vivere secondo le mie aspettative.
Ma non vi annoierò con i compromessi che potrei essere costretta ad accettare.
Non ne ho bisogno.
Nel mio piccolo, applico la parabola dei talenti. E io so di avere ancora molto potenziale da sfruttare.
Inoltre, posso contare sull’appoggio incondizionato di una parte di me che non si vede e che però è come voglio essere: succosa, creativa, intraprendente.

Io e la mia Effe siamo complici, io e lei sappiamo cosa ci piace.

Perciò mi riprenderò tutto: la libertà di guardare avanti; il successo dello studio di design che ho contribuito a fondare; il patrimonio di famiglia che mi spetta; l’allontanamento dei parenti molesti; un futuro sicuro per quelli che amo.
E lo farò anche grazie ad EFFE, la migliore delle supporter e consulenti segrete.

Questo episodio è il terzo di una serie; tutte le storie di Alice sono autoconclusive, tuttavia si inseriscono in una vicenda generale che prosegue, perciò è preferibile leggerle seguendo l’ordine.



 

La nuova storia con di Alice e la sua F. mi ha di nuovo permesso di riposare un po’ la mente. Troviamo la protagonista, questa volta, mentre cerca di riottenere un lavoro di ristrutturazione di una villa appartenente a una Contessa molto particolare. In aggiunta, deve anche lavorare con la Baronessa, che le ha soffiato una preziosa sedia a un’asta.

Alice mi piace proprio! Pretende di ottenere i giusti riconoscimenti e non si fa frenare da niente o da nessuno. Sa benissimo qual è il suo valore e sa di avere le capacità e le qualità per ottenere ciò che le spetta. E per questo va dritta al punto.

Ho apprezzato molto anche Paolo Longhi, principale protagonista maschile della serie. Con la sua calma, la sua pacatezza dimostra di essere l'unico vero uomo perfetto per Alice e la sua F. Sempre bello vederli insieme.

Un soggetto che ho, si fa per dire, rivalutato è Marcello Spinato, terzo socio dello studio di architetti. Le scene con lui che si relaziona con la Contessa Lissa Dotti-Lana mi hanno fatto davvero ridere di gusto. È stata la parte più divertente di tutto il libro. Non si può sfuggire al Karma... Tuttavia non ho potuto fare a meno di provare un po' di pietà per lui... tra una risata e l'altra!

Molto interessante il colpo di scena che vede protagonista la baronessa Adele von Hoffman. Sinceramente non me l’aspettavo e ho apprezzato tanto la reazione avuta da Alice di fronte alla scoperta. Ripeto, un personaggio che mi piace in tutte le situazioni.

La storia è breve, meno di 150 pagine, ma io sto attraversando un periodo in cui mi sento stanca e ho impiegato tre giorni per terminarlo. Tre giorni in cui, però, ogni volta che aprivo il Kindle per leggere qualcosa su Alice e gli altri, mi sentivo meglio. Sono contenta di aver proseguito con questa serie e aspetto il quarto volume con molta, molta curiosità.

Il finale è stato, non un vero e proprio cliffhanger, però ha lasciato Alice in una situazione tutta da risolvere. 


La serie Io e la mia effe è composta:
L’uomo nell’altro giardino
2 Affari di famiglia
3 Il nero mi sta bene
















12 commenti:

  1. Non lo conosco, ma non credo sia una serie che leggerò.

    RispondiElimina
  2. Belli i libri così: "corti", che ci fanno passare ore piacevoli, sono ottime pause. Tengo presente la serie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti cerco sempre di leggerne qualcuno ogni mese

      Elimina
  3. Anche io ho scelto questo libro e sono d'accordo con te è ottimo come diversivo per staccare la mente e passare delle ore più leggere e divertenti.

    RispondiElimina
  4. Dopo che ho letto anche la recensione di Chicca sullo stesso libro, non posso che definirmi CONVINTA AL 100%

    RispondiElimina
  5. Lo stesso libro di Chicca!!! Sembra una storia divertente e leggere ma in questo momento sono attirata dai romanzi fantasy e quindi passo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece soffro molto i fantasy pur piacendomi

      Elimina