martedì 21 aprile 2020

Blog Tour Tesoro d'Irlanda di Manuela Chiarottino – Ambientazione


Buongiorno, in questi giorni in cui bisogna stare chiusi in casa cosa c'è di meglio se non viaggiare con la mente? Un buon libro è il mezzo perfetto per farlo e la splendida e magica Irlanda uno dei luoghi migliori.
In occasione del blog tour dedicato al romanzo di Manuela Chiarottino vi parlerò di questo paese meraviglioso che vorrei visitare presto.
Qualche dato del libro e poi iniziamo con le superbe descrizioni del paesaggio irlandese. Mi raccomando leggete tutto il post e alla fine troverete le istruzioni per partecipare al GIVEAWAY abbinato al blog tour.
In premio una copia digitale del libro!


Autrice: Manuela Chiarottino
Titolo: Tesoro d'Irlanda
Editore: More Stories
Pag:: 380
Data di pubblicazione: 13 marzo 2020
Trama
Non sempre il cuore ha radici nel luogo in cui vive, ed Eillen lo sa bene.
Cresciuta con suo padre fin dalla tenera età, subendo l’abbandono della madre, la giovane frontwoman di un gruppo celtico è ormai una donna adulta con grandi ambizioni ma che non ha ancora incontrato l'amore.
La terra verde della sua infanzia sembra di nuovo chiamarla a sè, giorno dopo giorno.
Ogni particolare conduce i suoi passi sulle tracce dell’isola, e l’incontro con Fosco, un uomo taciturno e affascinante, la turba fino a costringerla a mettere tutto in discussione, dal cuore alla ragione.
E se avesse avuto sempre ragione sua madre, mentre narrava di fate dei boschi e magie d’altri tempi?
E se l’amore prescindesse la realtà, scegliendo vie a volte surreali, ma altrettanto vivide?



Ecco anche il calendario con le varie tappe.




La protagonista del romanzo Eileen era abituata a trascorrere ogni estate, insieme ai genitori, nella cittadina irlandese di Waterville.
La morte della madre e il relativo lascito della casa dove trascorrevano le vacanze riporta Eileen, dopo molti anni, in questa terra meravigliosa.



E infine eccola: Waterville. Le casette che costeggiavano la strada, come torte di marzapane dai colori sgargianti, si ergevano impettite verso il cielo grigio. Il verde dei prati, tutt’intorno, aveva qualcosa di insolito e magico, mentre una brezza leggera si alzava e portava con sé il profumo della terra e del mare.

Il piacere di ritornare in quei luoghi tanto amati è immenso.

Si stava abbeverando di ogni particolare che i suoi occhi potevano catturare: i verdi prati, le mucche al pascolo, le scogliere che apparivano dietro la curva, e poi il mare, così uguale e così profondamente diverso da quello che vedeva ogni mattina al risveglio.



Ha anche la gioia di riscoprire alcuni luoghi che non vedeva da tempo.
Camminò lentamente fino al lungomare, sorrise alla statua di metallo, meta dei turisti per la foto di rito con Chaplin, quindi si avviò lungo il piccolo sentiero. C’era una parte lastricata di pietre, ma camminando appena un po’ di più si arrivava a una striscia di sabbia stupenda, preceduta da panche per chi voleva sedersi e ammirare le barche all’orizzonte o le onde che si infrangevano a riva.

Altra caratteristica dell'Irlanda sono i prati verdissimi costellati da una moltitudine di fiori colorati.
L’Irlanda era rivestita di fiori, dalle montagne al mare: l’isola di smeraldo non era che un immenso bouquet variopinto.

I gigli del Kerry, una pianta che sapeva si trovasse solo lì, glielo aveva spiegato un giorno suo padre e Caitlin aveva aggiunto che era un fiore delicato, ma selvatico.

Si fermò ad accarezzarne uno, chinandosi per sentirne meglio il profumo, e i petali, arricciati e candidi, le solleticarono il naso. Accanto, scorse un altro fiore selvatico dal profondo colore violaceo. Si sforzò di ricordarne il nome e alla fine anche quel frammento della sua infanzia tornò facilmente alla mente: era la Damigella scapigliata, un nome insolito che ai tempi l’aveva fatta molto ridere.

i ghiottoni del terreno, erbacce che sua madre raccoglieva per usare i piccoli boccioli gialli nel preparare infusi vari che sarebbero serviti per i problemi di stomaco o i mal di pancia mensili.

L'Irlanda non è solo paesaggi da fiaba. È infatti ricca di tradizioni e leggende magiche.

La notte di Beltaine, ogni trenta aprile, la madre metteva del carbone sotto il suo lettino e delle primule davanti alla porta. Eileen ricordava che tutta quella preparazione serviva a impedire alle fate di entrare in casa, respinte dai fiori, e fare in modo che lei non fosse rapita dal Piccolo Popolo per partecipare alle loro feste. Una volta lo aveva fatto anche a Dublino, e il padre aveva gettato via tutto, urlandole contro che non doveva farlo mai più. Caitlin insisteva nel dire che le fate erano sue amiche, ma proprio per questo doveva seguire le tradizioni, per dimostrare loro il proprio rispetto. Così c’era il divieto di appisolarsi fuori durante il mese di maggio, perché in quel periodo erano molto potenti e usavano andare in giro a rapire giovani mamme per farne balie per i loro piccoli, come potevano catturare ragazze e ragazzi per farne giovani sposi per il loro popolo. Il primo di maggio, invece, bisognava stare attenti ai dispetti degli elfi, così un giorno che si trovavano a Waterville

La quercia, il frassino e il rovo quando crescono insieme, consentono di vedere le fate in quel luogo


Ora ecco come partecipare al GIVEAWAY 
Le regole sono molto semplici:
- è obbligatorio seguire la pagina Facebook dell'autrice (https://www.facebook.com/manuelachiarottinoautrice/);
- è obbligatorio seguire tutti i blog ospitanti;
- è facoltativo commentare le varie tappe (ogni commento fa guadagnare un punto, perciò commentare aumenta le possibilità di vittoria);
- è facoltativo condividere i post e taggare un amico (ogni condivisione fa guadagnare un punto).

Link per partecipare QUI

Foto:



9 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie a te, l'Irlanda è un paese che mi affascina da sempre

      Elimina
  2. che bella tappa Dolci, mi è venuta voglia di partire (ma dai)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo periodo almeno si viaggia con la mente

      Elimina
  3. Oh io adoro l'Irlanda, voglio andarci prima o poi!!! E la tua tappa mi ha fatto venire ancora più voglia di partire...

    RispondiElimina
  4. L'Irlanda è affascinante, mi avere fatto viaggiare con la fantasia, grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo, l'intento era quello di poterla visitare almeno con la mente

      Elimina
  5. Mi ha affascinato questo blog. Belle immagini. Ciao.

    RispondiElimina