venerdì 25 ottobre 2019

Recensione #418 Come il sole all'improvviso by Karen Morgan



Buon fine settimana, lettori.
Oggi partecipo al Review Party del nuovo libro di Karen Morgan, un'autrice di cui non avevo ancora letto nulla.

Autrice: Karen Morgan
Titolo: Come il sole all'improvviso
Editore: Self Publishing
Pag:: 274
Data di pubblicazione: 8 ottobre 2019
Trama

Paul Robinson è un giocatore di basket della Garfield High School.
Bello.
Sexy.
Popolare.
Queste sono le tre parole che potrebbero rappresentarlo.
Ma un giorno qualcosa è cambiato. Si è avvicinato a me.
Ha parlato a Stecca, la ragazza che tutti giudicano, ma che nessuno conosce.
Lui è stato l’unica speranza in un mondo marcio.
Paul Robinson è stato la luce in un cielo che sembrava destinato a essere grigio per sempre.
Paul Robinson non è uno qualunque.
E io, April Johnson, non sono più una qualunque.




Dalla trama mi aspettavo di immergermi in una storia leggera, romantica e adolescenziale, invece mi sono trovata a leggere un racconto molto più profondo ed emozionante di quello che pensavo.

Non avere il timore di mostrare le tue ferite,
ne devi essere orgogliosa.

Non ho potuto fare a meno di amare i due protagonisti: Paul e April.
Lui bello, ricco e ottimo giocatore di basket sembra avere la vita perfetta invece...
Lei magra, insicura e bullizzata dai compagni nasconde un doloroso segreto...
Due tipi completamente agli opposti, almeno a prima vista, che si avvicineranno lentamente scoprendo di avere molte cose in comune. Trovo che la cosa migliore del romanzo sia proprio la caratterizzazione dei due ragazzi raccontata con l'uso dei Pov alternati. L'autrice ha saputo entrare nella testa di Paul e April e raccontare prima la loro crescita personale e poi l'evoluzione come coppia.
I problemi che Paul e April si trovano ad affrontare non vengono banalizzati da Karen, ma trattati con il giusto sviluppo. Ad un certo punto ho temuto che il problema della ragazza trovasse una conclusione poco realistica. L'autrice, invece, ha dimostrato di prendere seriamente in considerazione la cosa e ha proposto una soluzione reale e più attendibile.

Mi sento rotta e non so quando
e se riuscirò mai ad aggiustarmi.

Anche la questione del bullismo è trattata con le giuste considerazioni e i sentimenti di April mi hanno commosso più volte.

Non dovrei dare il potere agli altri di ferirmi, ma ogni volta che penso che le cose stiano cambiando, che stiano migliorando, ritorno sempre al punto di partenza. È come un tunnel, dove la luce sembra sempre più lontana.

Lo stile narrativo è scorrevole e mai pesante nonostante il tema trattato. Una volta entrata nella dinamica del romanzo ho sentito la necessità di continuare senza interruzioni e finirlo nel minor tempo possibile.
Mi riprometto di leggere altro di Karen che, come primo approccio, mi è piaciuta davvero moltissimo.




2 commenti:

  1. E' piaciuto molto anche a me questo romanzo: temi importanti e difficili trattati molto bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, una bellissima scoperta questa autrice

      Elimina