lunedì 15 marzo 2021

Recensione #624 Il prezzo dell’assoluzione by Kate McCarthy

 

Buona settimana, nel Lazio siamo di nuovo in zona rossa. Quale miglior metodo di distrazione da questo periodo così strano di un buon libro?

Oggi, sul blog, vi parlo de Il prezzo dell'assoluzione di Kate McCarthy, un’ autrice che riesce sempre a spezzarmi il cuore.

Ringrazio la Triskell Edizioni per la copia digitale del romanzo che, naturalmente, ho già pure comprato in versione cartacea.


Autrice: Kate McCarthy

Titolo: Il prezzo dell'assoluzione

Editore: Triskell Edizioni
Data di pubblicazione: 21 gennaio 2021
Pagine: 450

Trama

Lei è un soccorritore militare.
Lui è nel SAS (Servizio Aereo Speciale), ed è il suo migliore amico.
Non avrebbero dovuto innamorarsi.

A quindici anni, Jamie Murphy si ritrova distrutta e sola, convinta di non aver bisogno di nessuno.
Finché non ne ha bisogno.
Orso è il ragazzo al di là della staccionata, l’unico che era lì per lei quando non c’era nessun altro.
Finché non c’è più.
Rimasta senza niente, Jamie si arruola nell’esercito nella speranza che ciò le dia uno scopo. L’ultima cosa che si aspetta è che il migliore amico del passato ricompaia sulle pianure polverose di un Paese devastato dalla guerra. Non più il ragazzo che conosceva una volta, adesso Orso è un uomo: grande, barbuto, e membro del SAS, una delle squadre speciali dell’esercito.
Presto Jamie si trova a combattere non solo contro i nemici, ma contro i propri sentimenti per un uomo che già una volta l’ha lasciata. Può rischiare di perderlo un’altra volta?




Prima di iniziare questo romanzo mi sono detta: lo leggo un po’ per giorno, con calma, per gustarmelo a fondo, tanto ho altre letture molto più urgenti da fare... E invece? L'ho divorato! Avevo completamente dimenticato la magia che questa autrice riesce sempre a compiere su di me. Già dalle prime parole, infatti, sono stata avviluppata dalla storia di Jamie e Orso.

Jamie 15 anni e sta vivendo il momento più doloroso della sua vita. Solo l’improvvisa amicizia con Orso, il misterioso ragazzo che vive oltre lo steccato, l’aiuta a risanare qualche ferita. Almeno fino al giorno in cui Orso parte senza lasciare alcuna traccia di sé.

Ancora una volta la McCarthy è riuscita a dare vita a due personaggi meravigliosi a cui ho donato una parte del mio cuore.

Seguiamo soprattutto la vita di Jamie, dall'adolescenza al suo re-incontro con Orso. Impossibile restare indifferenti a questa ragazza così forte, una piccola guerriera, eppure così vulnerabile. Ho sofferto con lei in ogni momento. Soprattutto nel capitolo 16. Il devastante capitolo 16! Avevo completamente dimenticato cosa succedeva a uno dei personaggi.

Ho adorato anche Kyle con il suo grande cuore, la sua infinita giovialità, la sua incrollabile lealtà.

La storia d’amore tra i due protagonisti è sofferta, meravigliosa, emozionante, straziante, angosciante, disperata, bellissima. Potrei citare ancora un milione di aggettivi per descrivere tutte le sensazioni che ho provato leggendo di queste due anime ferite.

Confesso, però, che non avevo ricordi della sua figura ne Il prezzo della redenzione. I due libri sono collegati anche se non si può parlare di seguito visto che entrambe le vicende si svolgono quasi contemporaneamente. Non è strettamente necessario aver letto il primo, ma perché perdere un'altra emozionante storia dell'autrice? A me è piaciuto parecchio ricordare, attraverso questo romanzo, le bellissime sensazioni che mi avevano trasmesso gli altri due soggetti, altrettanto indimenticabili, nati dalla penna della McCarthy: Ryan e Finn.

La guerra e gli orrori ad essa collegati sono descritti in maniera molto vivida. In alcune parti ero letteralmente paralizzata nell'assistere a ciò che Jamie e il suo collega Wood si trovavano ad affrontare. E non si trattava solo dei soldati feriti.

Vorrei subito leggere un altro libro della MaCarthy perché so che sarebbe capace di spezzarmi il cuore ancora, ancora e ancora!





2 commenti: