martedì 7 giugno 2022

Recensione #816 L'abuso invisibile - Perché nessuno si rende conto che lasciarlo subito non è possibile by Federica D'Ascani

 

Buongiorno, dopo qualche giorno di riposo torno con una nuova recensione. Si parla di un libro molto duro e particolare.

Ringrazio Federica per il file digitale.


Autrice: Federica D'Ascani

Titolo: L'abuso invisibile

Editore: Self Publication

Pag:: 297

Data di pubblicazione: 4 maggio 2022

Trama

Ciao, sono Federica. Sono una editor di romanzi, una scrittrice, una moglie, una madre… e da un bel po’ di anni una membra onoraria del club “Sono scesa nell’inferno, sono risalita, mi sono sentita dire trecento volte che me la sono cercata perché sono sostanzialmente un’inetta, sto cercando ancora oggi di accettare tutto quello che mi è accaduto, perdonandomi di giorno in giorno, e a fronte di questo desidero fortemente mandare a quel paese chiunque dica che è stata colpa mia.”

Inizia così questo mio saggio/memoire. E sì, lo ammetto, il nome del club è un po’ altisonante… ma era meglio di qualcosa tipo: “Non giudicate, anche se ci siete passati. Che poi, se ci siete passati, non giudichereste mai, quindi…”. Perché sarebbe stato… com’è che dicono? Arrogante. Sì. Ma sentite cosa vi dico: ringraziate il cielo se non sapete, se tirate a indovinare, se cercate di “immedesimarvi”.

Se studiate in maniera forsennata e vi avvicinate del due percento alla realtà. Perché quella è brutale, inimmaginabile, quasi fantascientifica. Potreste non sapere, per esempio, che quando si parla di relazione tossica ci si riferisce letteralmente alle sostanze che gli ormoni rilasciano durante l’abuso, drogando la vittima a sua insaputa. Oppure che esistono vari tipi di soggetti abusanti, dallo psicopatico all’istrionico, dal narcisista al borderline. E che a seconda della persona in cui ci si imbatte, l’inferno può essere più o meno vicino e con dinamiche del tutto opposte l’una all’altra.

Per dirvene un’altra, sapevate che non è quello che io chiamo “Mr Poppante” a costringere la compagna ad allontanarsi da tutti, isolandola, ma che è la compagna stessa a volerlo perché indotta psicologicamente, e inconsapevolmente, a farlo? E che i narcisisti quando fanno sesso con qualcuno si stanno praticamente masturbando?

Dal momento che si continua a chiedere alle vittime: “Ma per quale motivo non lo hai lasciato subito?”, io ho deciso di rispondervi una volta per tutte. Spiegandovi perché è impossibile farlo.

Per chiunque.




Parlare di questo libro non è facile. Non è un romanzo normale per cui non posso parlare di caratterizzazione dei personaggi, dell'ambientazione o dello stile narrativo. L'abuso invisibile è un saggio che parla dell'esperienza di Federica, autrice del volume, in quanto vittima di abuso narcisistico. Io confesso che conoscevo la violenza fisica in un rapporto, ma molto meno ero informata sull’abuso narcisistico. La violenza psicologica è molto più sottile, subdola e viscida rispetto a quella fisica. È meno evidente perchè lascia cicatrici invisibili, ma non per questo meno terribile.

Leggere le parole di Federica non è stato facile. Ho impiegato più tempo di quello che avevo in previsione perché per ogni capitolo mi sono concessa una pausa per riflettere sulle brutture che l'autrice ha provato sulla sua pelle. Non è stato per nulla semplice superare determinati punti del racconto perché erano veramente troppo. Inoltre Federica usa un linguaggio crudo che ho trovato perfetto per rendere al meglio la sua terribile esperienza.





2 commenti:

  1. Federica D'Ascani8 giugno 2022 07:12

    Grazie mille, cara, di cuore ♥️ So di aver scombinato la serenità di un po' di gente, con questo libro 😃

    RispondiElimina