lunedì 26 ottobre 2020

Recensione #554 Mutation - Il futuro è nel passato by Grazia Cioce

 


Con la recensione di oggi si conclude la serie di post dedicati alla trilogia Sci_Fi “La Mutagenesi”.

Ringrazio Susy per l'organizzazione e la Genesis Publishing per la copia digitale.



Autrice: Grazia Cioce

Titolo: Mutation Il futuro è nel passato

Serie: Trilogia della Mutagenesi #3

Editore: Genesis Publishing

Pag:: 287

Data di pubblicazione: 21 novembre 2017

Trama

Tornata a casa dopo aver rivelato al mondo intero la sua particolare mutazione, Kimberly vive segregata in attesa che le acque si calmino.
Nella Repubblica, la situazione è al limite. La tensione tra human e mutazioni è sempre più palpabile, mentre David Tomson è stato arrestato e sta per essere processato per il suo rapimento.
Tra fughe, inseguimenti, emozioni contrastanti, Kimberly dovrà decidere da che parte schierarsi: human o mutazioni? Repubblica o MMGI?
Ma esiste davvero una parte dalla quale ci si può schierare, se tutta l’umanità rischia il sopruso della dittatura e l’annientamento della libertà?
L’avvincente capitolo finale della Trilogia della Mutagenesi vedrà Kimberly combattere per capire chi è davvero.
Perché non è più il tempo di fuggire. Ora è tempo di lottare.




Il capitolo finale di questa trilogia non mi ha delusa!

Kimberly si risveglia, in ospedale, dopo essere stata colpita durante la sua importante rivelazione. La sua vita si fa sempre più complicata e non solo perché ricercata dalla Repubblica. Infatti scopre di poter comunicare con David in maniera particolare...

Questi è sempre il mio personaggio preferito essendo il più interessante e poliedrico. Non è un soggetto del tutto positivo, non si è di certo comportato in maniera corretta nei confronti di Kimberly eppure devo ammettere di aver provato pena per lui. Avevo anche capito che il suo ruolo nella morte del padre della ragazza non fosse esattamente come veniva presentato.

Greg, benché più presente in questo volume, è quello con cui ho legato meno. Non so per quale motivo specifico non sono mai riuscita a empatizzare del tutto con lui.

Aaron si conferma come il soggetto più positivo, il buono e leale miliziano che è pronto a tutto per amore di Kimberly. Mi piaceva vederlo insieme alla ragazza anche se il mio cuore voleva dare una possibilità a David.

Ed ora veniamo a lei, la protagonista. Kimberly mi ha dato da pensare in più di un'occasione. L'ho vista troppo ossessionata da David e dai sentimenti che provava per lui. Mentre la percepivo troppo fredda nei confronti di Aaron. Veniva voglia di scuoterla! Prendi una decisione!!! Tuttavia tutto trova la giustificazione perfetta per ogni suo comportamento.

La trama di Mutation è la più ricca di azione e colpi di scena dell'intera trilogia. Come è giusto che sia. Avevo comunque un forte sospetto di chi ci fosse dietro tutte le varie macchinazioni. Non è stata una sorpresa averne conferma.

Il finale mi è piaciuto molto, ma alcune cose sono state lasciate in sospeso. Ne parlavo con Chicca di Librintavola (trovate QUI la sua recensione) visto che abbiamo avuto le stesse perplessità. Ci è mancata una spiegazione su cosa sia successo, ad Alcatraz Island, ai vari mutanti e human, dopo il lancio della bomba di luce...

A parte questo particolare, la trilogia è ben scritta, appassionante e merita di essere letta.

La serie è composta:

Insertion - L'oscuro potere

Changed – Il canto dei grilli

Mutation – Il futuro è nel passato








2 commenti:

  1. come sai sono molto in sintonia con la tua recensione e con i tuoi pensieri anche se ho apprezzato moltissimo la trilogia in generale. Grazia scrive molto bene e io ho sicuramente voglia di leggere altri suoi lavori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ne abbiamo parlato durante la lettura

      Elimina