mercoledì 29 agosto 2018

Recensione #244 Un perfetto bastardo by Vi Keeland & Penelope Ward



Titolo: Un perfetto bastardo
Autrici: Vi Keenland & Penelope Ward
Casa editrice: Newton Compton Editori
Pagine: 288
Data di pubblicazione: 5 luglio 2018
Trama
Era una mattina qualunque, il treno era affollato e tutto sembrava noiosamente normale. A un certo punto sono stata come ipnotizzata dal ragazzo seduto vicino al corridoio. Urlava contro qualcuno al telefono come se avesse il diritto di governare il mondo. Ma chi credeva di essere con quel suo completo costoso? In effetti, gli conferiva un’aria da leader, ma non è questo il punto. Non appena il treno si è fermato, è saltato giù così in fretta da dimenticarsi il telefono, e io… potrei averlo raccolto. Potrei anche aver spiato tutte le sue foto e chiamato alcuni dei suoi numeri. Okay, potrei persino aver tenuto il telefono dell’uomo misterioso fino a che non ho trovato il coraggio di restituirlo. Così ho raggiunto il suo ufficio da snob… e lui si è rifiutato di vedermi. Ho consegnato il cellulare alla reception dell’ufficio di quel bastardo arrogante. Ma potrei, diciamo per ipotesi, avergli lasciato qualche foto sul telefono. Foto non esattamente angeliche.



Proprio l'anno scorso, sempre di questo periodo, ho letto e amato il primo romanzo scritto da questo duo letterario, così appena venuta a conoscenza dell'uscita di questo nuovo lavoro l'ho chiesto alla Newton.

Non è collegato al primo anche se...
Soraya Venedetta raccoglie il telefono perso su treno da un tizio sexy. Quando riesce a capire chi sia il proprietario va a restituire il suddetto oggetto e da lì inizia una serie di messaggi divertenti che li porterà a volersi incontrare di persona. Come divertenti sono le lettere a Zia Ida!
Ho apprezzato entrambi i personaggi: Soraya con il suo caratterino impertinente e particolare che non ha paura di essere se stessa; Graham con il suo fascino diabolico nasconde un uomo dal cuore d'oro che ha largamente sofferto.
Anche la chimica tra loro era davvero elettrizzante per non parlare dei dialoghi e delle battute esilaranti.
Ero pronta a dare 5 stelle perché la storia mi stava davvero piacendo, ma dopo il colpo di scena qualcosa è calato. Da lettura spensierata e gioiosa è piombata nel plot twist più prevedibile che potesse esserci.
Il comportamento di Soraya in primis. Pondera ma prende comunque la scelta sbagliata. In più l'assenza di comunicazione crea il problema magigore tra i due.
Rimane comunque una bella e riposante lettura mixata a una buona dose di romanticismo e divertimento dove lo stile delle due autrici si amalgama perfettamente.


4 commenti:

  1. Risposte
    1. E' un tipico romance leggero e senza pensieri.

      Elimina
  2. lo voglio leggere. Anche l'altro aveva un cambio improvviso dopo il colpo di scena e mi era piaciuto

    RispondiElimina