sabato 15 aprile 2017

Recensione #66 La mamma del sole by Andrea Vitali



Autore: Andrea Vitali
Titolo: La mamma del sole
Editore: Garzanti
Pag: 286
Data di pubblicazione: 16 ottobre 2010


Trama
La motonave Nibbio, vecchia gloria della Navigazione Lariana, sta effettuando il suo ultimo viaggio. A Bellano sbarca un’anziana donna: sta cercando il vecchio parroco, don Carlo Gheratti. Attraversa a fatica il paese arso dalla canicola estiva, prima di scomparire nel nulla. Quando arriva la notizia che manca una delle ospiti del Pio Ospizio San Generoso di Gravedona, sulle due rive del lago i carabinieri iniziano a indagare.
Un secondo enigma segna l’estate del 1933. Dietro pressante richiesta del Partito e della Prefettura, i carabinieri devono raccogliere informazioni su una «celebre» concittadina, Velia Berilli, madre di quattordici figli, tra legittimi e illegittimi. Perché mai Velia Berilli è diventata così importante?





Ho faticato a finire questo libro e non posso dire di averlo apprezzato molto. L'unica cosa che mi ha fatto andare avanti nella storia è stato cercare di capire cosa o chi fosse questa “mamma del sole”. Mistero poi svelato da una frase di uno dei protagonisti ma di cui non ho capito il nesso con tutto il racconto.
Eppure poteva essere una buona lettura visto che nella trama si parla di intrigo, mistero e personaggi affascinanti.
I soggetti sono tantissimi di cui nessuno caratterizzato in modo specifico. Questo mi ha spiazzata e confusa perché non sono riuscita a simpatizzare con nessuno in particolare, o anche ad odiare qualcuno. Mi sono rimasti indifferenti e questa cosa non mi ha fatto gustare a pieno la lettura.
Ho avuto anche difficoltà a comprendere la storia che ho trovato lenta, monotona e troppo ingarbugliata anche se alla fine non succede niente di che.
Ho trovato lo stile dell'autore né ironico né divertente, solo tanto lento e parecchio soporifero.

Il mio primo incontro con questo autore è andata proprio maluccio.


4 commenti:

  1. Peccato... perchè dalla trama sembrava davvero molto interessante!
    Grazie per questa recensione sincera!
    Un bacio grande e buona Pasqua!

    Nuovo post sul mio blog!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non è l'autore che fa per me,
      Buona Pasqua anche a te!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Neanche il mio ma mi aspettavo di meglio.

      Elimina