martedì 25 aprile 2017

Recensione #68 Il signore delle mosche by William Golding




Autore: William Golding
Titolo: Il signore delle mosche
Editore: Mondandori Oscar
Pag: 293
Data di pubblicazione: 31 maggio 2016


Trama
Un aereo cade su un'isola deserta mentre è in corso un conflitto planetario. Sopravvivono solo alcuni ragazzi che si mettono subito all'opera per riorganizzarsi senza l'aiuto ed il controllo degli adulti. Sembra il prologo ideale per un romanzo d'avventura che celebri il pragmatismo e il senso della democrazia britannici. Qualcosa invece comincia a non funzionare come dovrebbe, emergono paure irrazionali e comportamenti asociali, da cui si sviluppa una vicenda che metterà a nudo gli aspetti più selvaggi e repressi della natura umana.

Un classico che volevo leggere da tanto tempo e che mi ha affascinato dalla prima pagina.





Io ho paura. Ho paura di noi.

Un gruppo di bambini (nessun adulto) sopravvissuti a un disastro aereo si ritrova su un'isola disabitata. Un vero paradiso...
Chi non ha mai sognato di vivere su di un'isola deserta, senza regole e senza gli obblighi della società?

Accettavano i piaceri del mattino, il bel sole, il palpito del mare, l'aria dolce, come il tempo adatto per giocare, un tempo in cui la vita era così piena che si poteva fare a meno della speranza.

Tutto ciò potrebbe essere la più grande avventura, il sogno di ogni bambino che lontano dal mondo degli adulti, possa vivere.
I guai iniziano quando si cerca di sopravvivere instaurando una sorta di società che, all'inizio, funziona bene ma poi tutto degenera...
Questo libro, ambientato in un futuro prossimo alle soglie di una guerra atomica, è terrorizzante per la sua crudezza. L'istinto di sopravvivenza e la paura si scontrano creando una storia intensa che non dà un attimo di trequa al lettore.
Mi è piaciuto che l'autore abbia deciso di raccontare questa storia attaverso gli occhi spaventati dei bambini. Bambini che commetto errori sciocchi e infantili, ma proprio per questo rendono il romanzo assolutamente reale. Anche la loro paura della Bestia è perfettamente plausibile. Non sarebbe stato realistico per dei bambini, non avere un minimo timore di un qualcosa di terrificante che abitasse nell'isola.
La parte più scioccante del romanzo è vedere come dei ragazzini possano diventare assassini selvaggi e brutali in determinate circostanze.
Altra cosa che mi ha turbato e non vedere in Ralph il buono della situazione. Potevo capire la necessità del fuoco sempre acceso per essere avvistati e salvati, ma era necessaria anche la ricerca di cibo per sopravvivere fino al salvataggio. Eppure so che proprio grazie a Ralph (e Piggy) le cose non sono precipitate dall'inizio. In mano a Jack, l'antagonista della storia, gli istinti selvaggi dei ragazzi avrebbero preso il sopravvento da subito. O no?...
Un romanzo devastante, terrificante, agghiacciante ma che tutti dovrebbero leggere.






domenica 23 aprile 2017

Challange From reader to reader 2.0 - Iscrizioni

Buongiorno lettori dopo il grande successo della

Challenge 2016 organizzata dalla Lettrice sulle nuvole, ho 

pensato di riproporla anche io. Come ormai ben 

saprete ho una fissazione per le challange e mi iscrivo

a tantissime di esse. Così quando Chiara ha deciso di

non rinnovarla ho pensato che sarebbe stata una 

bellissima idea riproporla anche io sul mio blog.

L'idea di base della challange è partita da Denise del 

blog Reading is Believing, che gentilmente mi ha

concesso il permesso di prenderla in prestito. Se

volete guardare com'era l'originale trovate il suo post 

qui.





Lo scopo della Challenge è quello di leggere i libri 

consigliati dagli altri partecipanti. Ho chiesto alle iscritte

della sfida precedente se preferissero continuare con

le proposte della lista di Chiara o iniziare un nuovo 

elenco. Visto che tutte sono state daccordo ad iniziare

da capo al momento dell'iscrizione bisogna consigliare

una lettura. Ogni volta che un iscritto leggerà un libro

della lista potrà, a sua volta, consigliarne un altro. La

lista, come abbiamo già visto, sarà in continua

espansione e se nessuna storia proposta, al 

momento, ispira basterà aspettare un libro più vicino 

ai propri gusti, Non c'è nessun obbligo di leggerne un 

determinato numero in un determinato tempo. 

Quindi: si consiglia un libro, si legge un titolo preso dalla

lista e si può consigliarne un altro.


La Challange durerà un anno e avrà inizio il 1° maggio 2017 e terminerà il 30 aprile 2018. Ogni libro letto equivale a un punto e chi, alla fine, ha più punti vince un buono Amazon da € 15,00. Come già faceva Chiara nella sua sfida, ogni mese ci sarà un sorteggio a caso fra i partecipanti che avranno effettuato almeno una lettura nel mese corrente e metterò in palio un mio libro, preso al mercatino e forse non recentissimo. A volte trovo delle belle chicche al mercato e in ottime condizioni. Cercherò di sceglierne uno che possa piacere al vincitore.

Veniamo alle regole per poter partecipare:
Le iscrizioni iniziano fin da subito e resteranno sempre aperte per tutto il periodo della challange. Ognuno sarà dunque libero di aggiungersi come partecipante quando vuole. Per iscriversi, basta seguire queste semplici regole:
  • essere lettori fissi del blog;
  • lasciare un commento a questo post in cui dite che partecipate;
  • specificare nel commento titolo e autore del primo libro che volete consigliare e un indirizzo mail per essere contattati in caso di vincita finale o sorteggio mensile.
Man mano che arriveranno i titoli li inserirò in una pagina appositamente creata per la Challenge cercando di essere veloce per avere l'elenco sempre aggiornato.
All'inizio di ogni mese pubblicherò un post dove potrete lasciare i link delle recensioni, va bene qualunque piattaforma pubblica, e quindi consigliare altro. Nel post ci sarà anche l'elenco dei partecipanti con il punteggio.

Spero sia tutto chiaro, se avete dei dubbi potete scrivermi qui sandolci@live.it o nel gruppo Facebook creato per i partecipanti. Se volete condividere sui social è per me un piacere, più siamo più libri verranno consigliati e più scelta ci sarà. Spero vi piaccia l'idea, ringrazio ancora tantoDenise e inizio con il mio consiglio: "Il Talismano" di Stephen King e Peter Straub.


venerdì 21 aprile 2017

5 cose che... #17

Buon venerdì in questo momento sono a Milano per Tempo di Libri, ma non potevo saltare l'appuntamento settimanale con 5 cose che... rubrica ideata da Twin Books Lovers
Questa volta vi dirò quali sono i libri che non avrei mai letto se mi fosse fermata alla copertina orribile.


5 libri che mi sono piaciuti
nonostante la copertina brutta


Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.
Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.



L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome di Alice Basso

Dietro un ciuffo di capelli neri e vestiti altrettanto scuri, Vani nasconde un viso da ragazzina e una innata antipatia verso il resto del mondo. Eppure proprio la vita degli altri è il suo pane quotidiano. Perché Vani ha un dono speciale: coglie l'essenza di una persona da piccoli indizi e riesce a pensare e reagire come avrebbe fatto lei. Un'empatia profonda e un intuito raffinato sono le sue caratteristiche. E di queste caratteristiche ha fatto il suo mestiere: Vani è una ghostwriter per un'importante casa editrice. Scrive libri per altri. L'autore le consegna la sua idea, e lei riempie le pagine delle stesse parole che lui avrebbe utilizzato. Un lavoro svolto nell'ombra. E a Vani sta bene così. Anzi, preferisce non incontrare gli scrittori per cui lavora.
Fino al giorno in cui il suo editore non la obbliga a fare due chiacchiere con Riccardo, autore di successo in preda a una crisi di ispirazione. I due si capiscono al volo e tra loro nasce una sintonia inaspettata fatta di citazioni tratte da Hemingway, Fitzgerald, Steinbeck. Una sintonia che Vani non credeva più possibile con nessuno. Per questo sa di doversi proteggere, perché, dopo aver creato insieme un libro che diventa un fenomeno editoriale senza paragoni, Riccardo sembra essersi dimenticato di lei.
E quando il destino fa incrociare di nuovo le loro strade, Vani scopre che le relazioni, come i libri, spesso nascondono retroscena insospettabili. Proprio ora che ha bisogno di tutta la sua concentrazione. Perché un'autrice per cui sta lavorando è stata rapita e la polizia vuole la sua collaborazione. C'è un commissario che ha riconosciuto il suo talento unico e sa che solo lei può entrare nella mente del sequestratore.
Come nel più classico dei romanzi, Vani ha davanti a sé molti ostacoli. E non c'è nessuno a scrivere la storia della sua vita al posto suo: dovrà scegliere da sola ogni singola parola, gesto ed emozione.


Il risveglio di J. R. Ward
Beth Randall è una giovane cronista di nera in un giornale di provincia, a Caldwell NY. Abituata ad aggirarsi tra colleghi giornalisti, poliziotti e delinquenti che non le staccano gli occhi di dosso, ha imparato a tenerli a bada. Quando uno sconosciuto entra nel suo appartamento forzando con naturalezza la porta, Beth dovrebbe urlare e tentare la fuga. Invece è travolta e si abbandona a un desiderio che non ha mai provato prima. Il terrore viene dopo, quando Wrath le parla di Darius, il padre che Beth non ha mai conosciuto, e che gli ha affidato il compito di assisterla e proteggerla. Perché Darius e Wrath appartengono a una stirpe di vampiri da secoli in lotta per la sopravvivenza. E Beth sta per entrare in un mondo nero come la notte e rosso di sangue, sta per andare incontro alla trasformazione di tutto il suo essere.

Tutto ciò che sappiamo dell'amore di Colleen Hoover
Dopo la morte del papà, Lake, 18 anni, si trasferisce in Michigan, rassegnata ad affrontare un nuovo, faticoso inizio. La risalita però appare d'improvviso dolce, perché nella casa accanto alla sua abita l'affascinante Will, anche lui costretto dalla vita a crescere in fretta. L'intesa è immediata, ma al primo giorno nella nuova scuola, Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will è uno dei suoi professori. Quanto costa amare qualcuno? Per Will troppo: se si scoprisse che frequenta una studentessa, perderebbe l'affidamento del fratellino. Eppure dimenticarsi è difficile, e più stanno lontano, più Lake e Will si innamorano, fino a scambiarsi confessioni dal palco di un locale, nascondendole in poesie tra le cui righe solo loro sanno leggere. Grazie a quei versi capiranno che non bisogna lasciarsi intimidire dal futuro, perché tutto ciò che sappiamo dell'amore è che l'amore è tutto (come dice in modo magistrale Emily Dickinson e tutti noi abbiamo pensato almeno una volta nella vita).


Il 27 ottobre 1977, la polizia di Columbus, Ohio, arresta il ventiduenne Billy Milligan con l'accusa di aver rapito, violentato e rapinato tre studentesse universitarie. Billy ha vari precedenti penali e contro di lui ci sono prove schiaccianti. Ma, durante la perizia psichiatrica richiesta dalla difesa, emerge una verità sconcertante: Billy soffre di un gravissimo disturbo dissociativo dell'identità. Nella sua mente «vivono» ben 10 personalità distinte, che interagiscono tra loro, prendono di volta in volta il sopravvento e spingono Billy a comportarsi in maniera imprevedibile. Nel corso del processo si manifestano il gelido Arthur, 22 anni, che legge e scrive l'arabo; il timoroso Danny, 14 anni, che dipinge solo nature morte; il violento Ragen, 23 anni, iugoslavo, che parla serbo-croato ed è un esperto di karate; la sensibilissima Christene, 3 anni, che sa scrivere e disegnare, ma soffre di dislessia; e poi Allen, Tommy, David, Adalana e Christopher. Così, per la prima volta nella storia giudiziaria americana, il tribunale emette una sentenza di non colpevolezza per infermità mentale. Tuttavia Billy rimane un rebus irrisolto fino a quando, durante il ricovero in un istituto specializzato, a poco a poco non affiorano altre 14 identità autonome, tra cui spicca «il Maestro», la sintesi della vita e dei ricordi di tutti i 23 alter ego. E proprio grazie alla sua collaborazione è stato possibile scrivere questo libro, che con la passione e lo slancio di un resoconto in presa diretta ricostruisce l'incredibile vicenda di Billy Milligan e ci permette di entrare in quella «stanza piena di gente» che è la sua psiche. Una visita che ci lascia sconvolti e turbati, ma che ci induce a riflettere sull'abisso nascosto in ogni uomo. Perché, come scrive lo stesso Billy all'autore: «Solo chiudendo la porta sul mondo reale, noi potremo vivere in pace nel nostro».




mercoledì 19 aprile 2017

Intervista con le vamp... blogger #6



Buon mercoledì lettori, oggi come ogni 19 del mese io e La lettrice sulle nuvole vi parliamo della lettura del romanzo votato da voi con il sondaggio di marzo. Come sarà andata stavolta? Il libro scelto ci sarà piaciuto? Per conoscere la sua opinione cliccate QUI!




Autrice: Trace Chee
Titolo: La lettrice
Editore: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione: 31 gennaio 2017
Pagine: 275

Trama
In un mondo parallelo dove leggere sarà illegale l’unica arma è un libro
Una terra dove i libri sono banditi
Una ragazza che non smette di lottare

Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso.

Intervista

  1. A quale genere appartiene il libro?
Il libro è sicuramente un fantasy Young Adult, vista la giovane età dei protagonisti e la magia che riempie il romanzo.



  1. Cosa pensi dei protagonisti?
Troppi e sviluppati pochissimo. Non si riesce ad entrare in empatia con nessuno di loro.


  1. Personaggio preferito?
Quello che ho preferito è Arciere. Avrei voluto saperne molto di più su di lui. Spero che nei volumi successivi l'autrice voglia spiegarci più cose su questo personaggio.



  1. Personaggio più odiato?
Nessuno in particolare perché secondo me non c'è un vero antagonista in questa storia.


  1. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?
Confusione soprattutto. Non c'è sviluppo né dei personaggi, che sono tantissimi, né del mondo fantastico in cui si muovono. Si fa difficoltà a seguire la storia.


  1. Punti di forza?
La grafica delle pagine, le frasi nascoste... Un libro esteticamente molto bello.


  1. Punti deboli?
Nessuna spiegazione del mondo in cui è ambientata la storia, nessuna caratterizzazione dei personaggi.


  1. Come hai trovato lo stile del/della scrittore/scrittrice?
Ho trovato lento e confusionario lo stile di scrittura.


  1. E' facile entrare in empatia con il/la protagonista?
Quale? Qui sembrano tutti protagonisti o personaggi secondari.


  1. Quale aggettivo lo descrive meglio?
Confusionario


  1. Frase preferita?
Le lettere crepitavano di possibilità. Cosa avrebbe letto adesso? Quale meravigliosa avventura l'avrebbe fatta viaggiare? Piegandosi sul libro iniziò a leggere. Mentre affondava tra le pagine, facendosi sommergere dalle parole, all'inizio vide solo nebbia: nebbia densa, come neve, che lasciava fuori ogni suono del mondo quotidiano.


  1. A chi lo consigli?
Gli amanti del fantasy potrebbero trovarlo carino perchè la storia di base non è male. Credo che l'autrice non l'abbia sviluppata al meglio.


  1. Quante stelline gli dai?
    Tre stelline per l'idea generale del libro e soprattutto per la grafica.



Per il prossimo libro ci affidiamo, come sempre, a voi. Cosa vi piacerebbe che leggessimo? Votate nel modulo qua sotto.




Release Party The GLITTERING COURT di Richelle Mead





The GLITTERING COURT DELL'AUTRICE NUMERO UNO

DI BESTSELLER INTERNAZIONALI



RICHELLE MEAD


UNA NUOVA SERIE FANTASY BRILLANTE E ROMANTICA

IN UN’AMBIENTAZIONE A METÀ TRA IL MONDO 

ELISABETTIANO E LA FRONTIERA.

DI RICHELLE MEAD, AUTRICE NUMERO UNO DI 

BESTSELLER INTERNAZIONALI COME L’ACCADEMIA DEI 

VAMPIRI.


Mead combina avventura, suspense e amore in questo

 avvincente fantasy mitologico”.


VOYA



Libro dagli ampi orizzonti, che spazia dai lussuosi 

palazzi di Osfrid alla polvere d’oro e alle selvagge 

foreste di Adoria, La Corte Scintillante racconta la 

storia di Adelaide, una contessa osfridiana che si fa 

passare per la sua cameriera al fine di sfuggire a un 

matrimonio combinato e cominciare una nuova vita a 

Adoria, il Nuovo Mondo. Ma per farlo deve entrare nella 

Corte Scintillante. Scuola e impresa d’affari insieme, 

la Corte Scintillante si propone di trasformare delle 

ragazze povere in signore altolocate destinate a 

matrimoni con uomini ricchi e potenti nel Nuovo Mondo. 

Adelaide naturalmente eccelle in tutte le materie, e si 

fa anche delle nuove amiche: l’impetuosa Tamsin, 

un’ex lavandaia, e la bellissima profuga sirminicana Mira.

Riesce a nascondere la propria identità a tutti tranne 

che all’affascinante Cedric Thorn, figlio del facoltoso 

proprietario della Corte Scintillante. Quando

Adelaide scopre che Cedric nasconde a sua volta un

pericoloso segreto, insieme escogitano un piano per 

ricavare il massimo vantaggio dall’inganno di lei. Ben 

presto sorgono delle complicazioni - prima durante la 

traversata dell’insidioso Mar di Ponente da Osfrid a 

Adoria, e poi quando Adelaide attira l’attenzione di un

potente governatore. Ma nessuna complicazione si 

dimostrerà problematica quanto la potente attrazione 

che divampa tra Adelaide e Cedric. Un’attrazione che, 

se trovasse sfogo, scandalizzerebbe la Corte 

Scintillante e renderebbe entrambi dei reietti in terre

selvagge e quasi completamente inesplorate...




RICHELLE MEAD è l’autrice della serie 

numero uno tra bestseller 

internazionali L’accademia dei vampiri, 

della serie spin-off inserita nella lista 

dei bestseller del New York Times 

Bloodlines, e del fantasy anch’esso 

nella lista del New York Times Soundless. Fin da 

bambina grande lettrice, Richelle è sempre stata 

particolarmente affascinata dalla mitologia e dal 

folklore. Quando riesce a staccarsi dai libri (dopo 

averli letti o scritti), le piace guardare reality scadenti, 

viaggiare, provare cocktail interessanti e comprare 

vestiti da indossare durante i suoi tour. È per sua 

stessa ammissio-ne caffè-dipendente, lavora in 

pigiama e ha una passione per tutte le cose 

stravaganti e rumorose.

Originaria del Michigan, ora Richelle vive a Seattle 

(Washington), dove sta attualmente lavorando sodo al 

prossimo romanzo della Corte Scintillante.





martedì 18 aprile 2017

COVER REVEAL “DOVE VAI TU” BENEDETTA CIPRIANO









TITOLO: DOVE VAI TU

DATA DI USCITA: 13 MAGGIO 2017

AUTRICE: BENEDETTA CIPRIANO




SINOSSI


Keira

Sono stata tradita, illusa, umiliata.

Sono scappata.

Sono diventata un’anima, mille anime, mille corpi.

Mi sono confusa tra la gente, ho camuffato il mio

dolore.

Sono il buio, sono la notte più nera e senza stelle.

Lui è la mia luce, la mia chiave d’accesso alla libertà.

Ma io non mi lascio ferire.

Io ferisco.


Dave

Lei stava scappando.

Io sono stato un complice inconsapevole della sua

fuga.

L’ho rinnegata, l’ho detestata, demolita, abbattuta.

Ho provato a dimenticarla.

Ho fallito.

Ma adesso lei è qui, i suoi occhi puntati nei miei.

Mi guarda, mi sorride, mi uccide.

E io lo so, mi ferirà.




COVER E-BOOK







COVER CARTACEO





Io sono molto curiosa di leggere la nuova storia di Benedetta, e voi?