* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * MERRY CHRISTMAS * * * * * * * * * * * * * * * * *

giovedì 13 aprile 2017

Blog Tour “All'insegna dell'erotismo”

Buongiorno, siamo arrivati alla quarta tappa di questo Blog Tour molto hot e io vi parlerò dei luoghi in cui si svolge il romanzo.




Il Tour è dedicato alla duologia erotica di Deborah Vidali. L'autrice ambienta la sua storia tra Milano e Trieste, città, quest'ultima, che ho scoperto essere davvero affascinante sia per i paesaggi che per la storia d'amore tra L'imperatore Massimiliano d'Asburgo e la principessa belga Carlotta.   


I libri


Il vapore era notevole nel bagno turco e per entrare aveva dovuto procedere quasi a tentoni. A quell’ora della sera non c’era mai nessuno in quella parte della spa. Gli ospiti dell’hotel già nel salone a cenare e i diurni a casa con le famiglie. Così lei poteva rilassarsi ed eliminare le tossine accumulate nell’intera giornata senza che nessuno scocciatore la infastidisse. Le piastrelle a contatto con la sua schiena e il suo sedere, mentre si stava stendendo, erano calde e in breve tempo un piacevole torpore l’aveva avvolta. Era come sognare due mani morbide sulla pelle in un delicato massaggio. A salire dai piedi alle cosce e ridiscendere piano. E poi la pancia, il seno, come a sentirle veramente addosso. Quella nebbia ad avvolgere una figura che stava palpando il suo corpo in modo sempre più intimo. Era eccitata, umida fra le gambe di un desiderio pulsante. Voleva semplicemente l’appagamento, ma quel sogno non voleva ancora darglielo. Quel dolce sfregamento sulla sua parte più sensibile le procurava piccoli, impercettibili spasmi nel ventre mentre lei voleva di più. Ed ecco il di più in due dita ad infilarsi, ad esplorarla entrando e uscendo in un ritmo lento ed estatico. E poi un corpo a prendere possesso del suo, lentamente, a spingere ed entrare e arrivare in fondo fino a farla sentire piena. Aperti i suoi occhi a chiedersi se fosse solo illusione, allucinazione, delirio, quel piacere immenso che stava provando facendo sesso con un perfetto sconosciuto …


Secret lives” è il secondo e conclusivo capitolo della storia iniziata con il romanzo “L’ignoto Erotico”: “Alice e Orfeo”. Profondamente turbati dalla svolta presa della loro relazione intraprenderanno un viaggio verso la scoperta di confini sempre più estremi dell’erotismo e del sesso. Usciranno da quella casa con vista sul mare e si addentreranno nel mondo degli swinger club. Incontreranno nuovi personaggi  e nuove realtà dove la depravazione è di casa. Vite segrete che faranno precipitare i protagonisti in un vortice morboso da cui sarà difficile uscire. Vizi e perversioni che impatteranno sulle loro carriere personali. Sentimenti contrastanti che li porteranno ad analizzare loro stessi, le loro manie, le loro paure, ma anche la loro voglia di riscatto e d’amore. 

L'ambientazione

Aveva accantonato libri e vecchi articoli sulla Trieste del secondo dopoguerra. Su racconti di poeti e scrittori, ma anche di persone comuni che passeggiavano a quei tempi in quelle strade e che frequentavano i caffè storici come quelli di piazza Grande, poi rinominata piazza dell’Unità d’Italia.




Alla sua prima visita alla sede Italiana del Network, lì a Milano, era rimasta a bocca aperta; per le dimensioni del complesso degli edifici, ma ancora di più da quell’enorme logo che sovrastava l’entrata. Probabilmente più di dieci metri di altezza per quel marchio color del cielo, visibile anche dall’autostrada.



Le osterie. A Trieste si chiamano frasche. Beh, le frasche sono qualcosa di leggermente diverso ma io frequento quelle durante l'estate e la primavera...




Carlotta e Massimiliano erano figli e nipoti di regnanti. Erano giovani e belli, e avevano dedicato tempo e moltissimo denaro alla costruzione del loro Miramare: sarebbe stato il loro nido di pace. Carlotta era figlia del re del Belgio Leopoldo I, la sua adorata nonna materna, Maria Amalia delle due Sicilie, era nipote di Maria Teresa d’Austria e la madre, Luisa Maria, principessa francese, morì quando Carlotta era piccola. Graziosissima sin da piccola, era terribilmente intelligente, anche se un po' troppo seria e compita. Massimiliano d’Asburgo era il fratello minore di Francesco Giuseppe. Nacque a Schonbrunn. Brillante, molto colto, un po' presuntuoso. Quando fu insignito del titolo di vice rè del Lombardo-Veneto, mostrò tutto il suo carisma: gli italiani non amavano la dominazione austriaca, ne mai l’avrebbero accettata, ma stimavano e apprezzavano moltissimo il tatto e la mente di Massimiliano. Lei lo amava senza sosta e senza dubbi. Anche lui le si legò profondamente. Lui più disinvolto, ma entrambi colti, tenaci, coraggiosi e di carattere. Nei dipinti formano una coppia magnifica: lei, con la mascella un pò forte, ma il viso femminile, gli occhi e i capelli scuri, lo sguardo carezzevole. Lui alto, biondo, le iridi azzurrissime, una barba tipica dell’epoca, adatta anche a difendere qualche piccolo difetto del mento. Ma, soprattutto, sapevano parlare al popolo, e del popolo si interessavano, moderni e lungimiranti. Si ritirarono a Miramare, che adoravano. Ma erano giovani, attivi, intraprendenti: ritirarsi a vita privata, non poteva soddisfarli...


Allora non trovate incantevoli questi posti e le loro caratteristiche?
Ma veniamo alla parte che sicuramente interesserà molti di voi. In palio ci sono 5 copie digitali dei due romanzi e se volete vincerle dovete seguire queste semplici regole:

  1. Iscriversi a tutti i blog dei partecipanti al blog tour
  2. Commentare tutti i post del blog tour e lasciare un indirizzo mail per essere contattati in caso di vincita
Il Giveaway scade il 20 aprile 2017

Qui sotto il calendario con tutte le tappe del Tour.







1 commento:

  1. Non conoscevo questa duologia!
    L'ambientazione è davvero incantevole!
    Bellissima tappa... complimenti!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina