lunedì 6 febbraio 2023

Recensione #900 The Diviners Libba Bray

 


Buon inizio settimana, lettori. Sul blog un nuovo evento dedicato alla ripubblicazione del romanzo di Libba Bray The Diviners.

Ringrazio la Mondadori per la copia digitale del romanzo.


Autrice: Libba Bray

Titolo: The diviners

Serie: The Diviners #1

Editore: Mondadori

Pag: 636

Data di pubblicazione: 24 gennaio 2023

Trama

«Professore, ma lei è davvero convinto che fra di noi esistano spettri, demoni e Divinatori?» Evie O'Neill è stata cacciata dalla sua sonnacchiosa cittadina dell'Ohio e catapultata tra le frenetiche strade di New York. Ed è as-so-lu-tis-si-ma-men-te felice! È il 1926 e New York è così eccitante, piena di bar clandestini, ragazze alla moda e borseggiatori. L'unico inconveniente è che Evie deve vivere con lo zio Will e la sua malsana ossessione per l'occulto.

Ciò che teme è che lo zio scopra il suo segreto: un potere soprannaturale che finora le ha portato solo guai. Ma quando la polizia ritrova il cadavere di una ragazza marchiato con un simbolo misterioso e Will viene chiamato a indagare, Evie capisce che il suo dono potrebbe aiutare a catturare un serial killer.

Inizia così una pericolosa danza con l'assassino, mentre attorno a lei, nella città che non dorme mai, mille storie si dipanano. Quella di Memphis, un giovane sospeso tra due mondi. Di Theta, ballerina in fuga dal proprio passato. Di Jericho, uno studente che nasconde uno sconvolgente segreto. Intanto, senza che nessuno se ne accorgesse, qualcosa di oscuro e malvagio si è risvegliato...

The Diviners segna l'inizio di una nuova saga storica, in cui la scintillante atmosfera dei Ruggenti Anni Venti cela un orrore che si insinua per tutto il Paese. 





 Conosco questo romanzo da parecchi anni visto che lo vedevo spesso nei video delle book-blogger che seguo. È sempre stato uno di quei libri che mi proponevo di voler leggere ma non trovavo mai l'occasione giusta. Stavolta ho approfittato della sua riedizione per Mondadori per immergermi finalmente in questa storia.

 Uno dei fattori che mi frenava era che da molti veniva criticato per la lentezza. Personalmente devo dire che non ho avvertito questa sensazione. Ammetto che alcune scene le avrei tolte o comunque ridotte perché anche se funzionali alla trama le ho trovate dispersive. Tuttavia non posso negare che sia stata una lettura avvincente e sicuramente non ho avuto problemi di noia.

 Il personaggio principale, Evie O'Neill, è una ragazza diciassettenne spedita a vivere con lo zio di New York dopo l'ennesimo scandalo di cui è protagonista. Di lei non ho un'opinione as-so-lu-tis-si-ma-men-te precisa, nel senso che l'ho trovata per metà antipatica e viziata e per l'altra metà coraggiosa e determinata. Molti suoi atteggiamenti da ragazzina viziata erano proprio insopportabili mentre la sua voglia di scoprire chi fosse il pericoloso killer e la determinazione che l'animava mi piacevano moltissimo.

 Insieme a lei ci sono svariati personaggi secondari che sono molto importanti ai fini della trama: Memphis Campell un bellissimo ragazzo di colore che si prende cura del fratellino Isaiah dopo la morte della madre; Sam Lloyd ladruncolo di origini russe alla ricerca di risposte sulla morte della madre; Theta Knight ballerina con un passato terribile; Henry DeBois compagno di stanza di Theta che l'ha salvata nel momento più terribile della sua vita; Mabel Rose migliore amica di Evie innamorata persa di Jericho; Jericho Jones (il mio preferito) assistente di Will, lo zio di Evie. Tutti hanno un segreto, una qualità nascosta che scopriamo durante la lettura. Proprio a questo riguardo non vedo l'ora di avere i seguiti tra le mani per conoscerli meglio.
L'antagonista della storia è
John il malvagio, personaggio misterioso e crudele che cerca di risvegliare la terrificante Bestia che purificherà il mondo dal male...

Bellissima l'atmosfera dark che avvolge il romanzo, non mancano tocchi di horror e scene piene di suspense. Nulla viene lasciato al caso, una cosa che amo moltissimo in questo genere di libri.

Per quello che riguarda la penna della Bray, l’ho trovata scorrevole nonostante le parti in più.

Sono contenta di aver letto The Diviners perché si è rivelata una piacevole sorpresa e una nuova serie che si va ad aggiungere a quelle che voglio continuare in futuro. Mai fermarsi davanti a opinioni negative, ognuno di noi vive le storie in modo diverso.





giovedì 2 febbraio 2023

Recensione #899 Tutto questo tempo by Mikki Daughtry & Rachael Lippincott

 



 Iniziamo il mese di Febbraio con la recensione di un libro Young Adult che si è rivelato diverso da quello che mi aspettavo.

 Ringrazio la Mondadori per la copia digitale del romanzo.


Autrici: Mikki Daughtry & Rachael Lippincott

Titolo: Tutto questo tempo

Editore: Mondadori

Pag: 292

Data di pubblicazione: 24 gennaio 2023

Trama

Kyle e Kimberly sono stati per tutto il tempo del liceo la coppia perfetta, quella che tutti immaginano vivrà per sempre felice e contenta, ma proprio la notte del party del diploma la ragazza decide di rompere con lui. Nel giro di pochi istanti, il mondo di Kyle va all'aria, letteralmente. L'auto sulla quale viaggiano, infatti, ha un terribile incidente, e quando il ragazzo si sveglia si ritrova con un trauma cranico, i sogni infranti e una realtà difficile da accettare. Quel che è peggio, nessuna delle persone che lo circondano sembra capire a pieno la sua sofferenza. Fino a che non incontra Marley.

Anche Marley sta cercando di guarire una ferita profonda, di cui peraltro ritiene di essere l'unica responsabile. Quando le loro strade si incrociano, Kyle riconosce nella ragazza tutti i sentimenti che agitano il suo animo e che non è mai riuscito a rivelare a chi gli sta accanto.

A mano a mano che i due si frequentano, scoprono di essere in grado di aiutarsi reciprocamente a superare il momento più doloroso della loro vita, e a rimetterne insieme i pezzi. Il loro legame si fa via via più forte e speciale, ma il destino forse ha in serbo per loro altre sorprese...





Non sapevo davvero cosa aspettarmi da questo libro visto che ho accettato di partecipare all'evento solo avendo dato una scorsa veloce alla trama. Ero a conoscenza del fatto che fosse basato sulla perdita, sull'accettazione del dolore, ma sono stata sorpresa dalla scoperta che fosse anche una meravigliosa storia d'amore.

Ho trovato il modo in cui le due autrici fanno affrontare a Kyle, il giovane protagonista, la recente perdita veramente molto molto originale. Mi sono emozionata leggendo di lui e non mi vergogno a dire che spesso, durante la lettura, ho dovuto asciugare gli occhi. Sarà che è un tema che mi tocca profondamente. Essendo mamma di un ragazzo un po' più grande di kyle, quando sento parlare di incidenti d'auto mi viene il magone.

Kyle è la voce narrante quindi assistiamo al tutto dal suo punto di vista. Ciò ha fatto in modo che la sua caratterizzazione sia stata perfetta. Il suo dolore, il suo senso di smarrimento e la determinazione che mette nella ricerca sono descritte benissimo. Compie un bellissimo ed emozionante percorso evolutivo. Attraverso le sue parole è comunque possibile farsi un'idea abbastanza precisa anche degli altri soggetti.

Il colpo di scena, stranamente, arriva a metà libro ed è strabiliante. Non me l’aspettavo per nulla. Intuivo che c’era qualcosa che non andava nella storia, quello che stava succedendo era strano e avevo la sensazione che mancasse un qualcosa. Vorrei riuscire a spiegarmi meglio però rischierei di fare uno spoiler enorme.

Non conoscevo queste due autrici anche se avevo visto il film tratto dal loro romanzo “A un metro da te”. Ho trovato le loro penne in perfetta armonia e hanno saputo raccontare una storia triste usando uno stile dolce, romantico e delicato.

Una bellissima esperienza di lettura che mi ha fatto venire voglia di recuperare anche l'altro loro scritto.







mercoledì 1 febbraio 2023

Tbr Febbraio 2023 e Recap Gennaio 2023

 



 Febbraio è il mese dell'amore ma le mie letture spaziano tra vari generi, come sempre. Ci sono ricaduta quindi metto solo le letture “obbligate” sperando di riuscire a recuperare qualche vecchio romanzo polveroso.

To be read

  1. Blood di Gea Petrini

  2. Caccia nel sogno di Dima Zales

  3. Campy di Nora Phoenix e K. M. Neuhold

  4. Destini incrociati di Lexi Ryan

  5. L'amore e altre parole di Christina Lauren (Audible)

  6. La chimica dell'amore di Paola Chiozza

  7. Piccole cose di buon gusto di Lara H.

  8. Project Hail Mary di Andy Weir

  9. Promesse vane di Lexi Ryan

  10. Ricetta d'amore di Sean Michael

  11. The diviners di Libba Bray

  12. Un diavolo arrogante di S. R. Grey (Storytel)

Da recuperare

  • La lunga strada tortuosa di T. J. Klune

Gdl

  • Hell Bent di Leigh Bardugo

In ascolto con Audible

  • _____

In lettura

  • Il diavolo veste nero di L. J. Shen

  • The diviners di Libba Bray





Gennaio è stato un mese lento e non ho trovato romanzi a 5 stelle. Romanzi belli, originali, ma... Spero che febbraio andrà meglio.


Libri letti


  1. Tank di Nora Phoenix e K. M. Neuhold

  2. L'essenza del delitto di Linda Ladd

  3. La paziente silenziosa di Alex Michaelides

  4. La lotteria di Shirley Jackson

  5. La svolta di Ana Ashley

  6. La nona casa di Leigh Bardugo

  7. Scarlett di Barbara Baraldi

  8. Nick e Charlie di Alice Oseman

  9. Noi i cattivi di Amanda Foody e C. L. Herman

  10. A cena con l'assassino di Alexandra Benedict

  11. Creature di Paolo La Paglia

  12. Heart di Nora Phoenix e K. M. Neuhold

  13. Anatomy. Una storia d'amore di Dana Schwartz

  14. Tutto questo tempo di Mikki Daughtry & Rachael Lippincott

  15. La casa di terra e sangue di Sarah J. Maas







martedì 31 gennaio 2023

Recensione #898 Anatomy: Una storia d'amore by Dana Schwartz

 



Ultimo review del mese dedicato a un romanzo che mi ha sorpreso in maniera positiva.

Ringrazio Mondadori per la copia digitale del libro.


Autrice: Dana Schwartz

Titolo: Anatomy Una storia d'amore

Serie: The Anatomy duology #1

Editore: Mondadori

Pag: 360

Data di pubblicazione: 24 gennaio 2023

Trama

Quando Hazel si imbatte in Jack fuori dalla Società reale degli anatomisti di Edimburgo non ne rimane particolarmente colpita. Nel momento in cui però le viene proibito di frequentare i corsi del celebre dottor Beecham in quanto donna, capisce che il suo nuovo amico potrebbe tornarle molto utile. Perché con Beecham la ragazza ha stretto un patto: se riuscirà a superare l'esame di abilitazione studiando per proprio conto, potrà proseguire la carriera medica. Ma senza poter seguire le lezioni ufficiali, a Hazel non basta prepararsi sui libri: deve esaminare cadaveri.

E, scherzo del destino, ha appena conosciuto qualcuno che si guadagna da vivere trafugandoli.

Ma pure Jack ha i suoi problemi: loschi individui si aggirano per i cimiteri, i suoi amici scompaiono in circostanze misteriose, e la terribile peste romana, che già due anni prima aveva ucciso migliaia di persone, sembra essere tornata. E nessuno vuole occuparsene. Tranne Hazel.

Ora i due dovranno unire le forze per scoprire gli oscuri segreti nascosti non solo in quelle tombe senza nome, ma nel cuore stesso della buona società di Edimburgo.





Sono partita con aspettative non proprio altissime per questo libro visto che le mie compagne in questo evento l’avevano già terminato e non ne erano rimaste del tutto soddisfatte. Io, al contrario, invece ho trovato il libro davvero piacevole, interessante e molto molto coinvolgente.

Hazel è una giovane diciassettenne che vive in Scozia alla fine del 1800 con il suo sogno di diventare un medico chirurgo. Naturalmente a quei quei tempi una donna medico non era neanche concepita, però lei fa di tutto per poter praticare questa professione. Studia e fa pratica con i cadaveri che le procura Jack, un ragazzo povero ma pieno di mille talenti.

La parte che ho preferito del romanzo sono le descrizioni, al limite dello splatter, dei vari interventi chirurgici che vengono eseguiti sui cadaveri sia da Hazel che dal grande e famoso chirurgo che lei idolatra.

La prima parte del libro, qui concordo con le altre, è quella che ho preferito. Non riuscivo a staccarmi dalla lettura. Dopo il 50% la storia prende una direzione diversa e si immerge più nel fantasy, nella magia e cose simili. Tuttavia pur lasciandomi un po' perplessa non ha perso il suo fascino su di me e l’ho Letta velocemente tanto quanto la prima.

Un fattore che non mi ha fatto dare il voto pieno al libro è che ho intuito immediatamente chi c'era dietro le varie sparizioni di cadaveri e popolani usati nelle varie sperimentazioni chirurgiche.

I personaggi sono ben sviluppati e mi sono piaciuti tutti. Hazel è una ragazza determinata e generosa. Ho amato quando decide di adibire la sua residenza in un ospedale per indigenti. Vero che lo fa per “allenarsi” nella pratica medica, però dimostra di avere a cuore le sofferenze della povera gente.

Ho apprezzato anche il rapporto che si instaura tra Hazel e Jack, il giovane trafugatore di cadaveri. Una storia d'amore delicata che non soffoca la trama principale restando sullo sfondo.

Al contrario ho trovato il finale troppo veloce e sdolcinato.

Nonostante ciò non vedo l'ora di leggere il secondo volume anche perché troppe questioni sono rimaste aperte e il destino di alcuni personaggi alquanto incerto.


The Anatomy Duology è composta da

1 - Anatomy Una storia d'amore

2 - Immortality A Love Story








lunedì 30 gennaio 2023

Recensione #897 La paziente silenziosa by Alex Michaelides

 





Buongiorno grazie alla rubrica Tu leggi? Io scelgo! ho avuto la possibilità di smaltire un po' dei libri che ho in lista. Di questo romanzo, fortunatamente, ho trovato l'audiobook perché è stata una grande delusione. Per gennaio dovevo scegliere tra le letture di Emy.


Autore: Alex Michaelides

Titolo: La paziente silenziosa

Editore: Einaudi

Pag: 352

Data di pubblicazione: 1o marzo 2020

Trama

Alicia Berenson sembra avere una vita perfetta: è un'artista di successo, ha sposato un noto fotografo di moda e abita in uno dei quartieri più esclusivi di Londra. Poi, una sera, quando suo marito Gabriel torna a casa dal lavoro, Alicia gli spara cinque volte in faccia freddandolo. Da quel momento, detenuta in un ospedale psichiatrico, Alicia si chiude in un mutismo impenetrabile, rifiutandosi di fornire qualsiasi spiegazione. Oltre ai tabloid e ai telegiornali, a interessarsi alla «paziente silenziosa» è anche Theo Faber, psicologo criminale sicuro di poterla aiutare a svelare il mistero di quella notte. E mentre a poco a poco la donna ricomincia a parlare, il disegno che affiora trascina il medico in un gioco subdolo e manipolatorio.







Come accennavo nell'introduzione questo romanzo mi incuriosiva da parecchio tempo. Fin dalla sua pubblicazione ne ho sentito pareri positivi e negativi, io preferisco sempre farmi una mia opinione personale. Devo dire di trovarmi d'accordo con chi non l'ha apprezzato. Potevo risparmiarmi il tempo dell'ascolto! Mi aspettavo un thriller psicologico dove l'autore avrebbe sondato nella mente dei protagonisti, invece niente di tutto ciò.

Durante l'ascolto ho riscontrato parecchi problemi a cominciare dalla voce narrante. Non perché fosse odiosa però se il protagonista è per la maggior parte maschile trovarmi di fronte a una voce femminile mi sento destabilizzata. Per questo non sono mai riuscita ad entrare in connessione né con Theo né con Alicia nonostante la loro caratterizzazione non sia male.

Anche entrare nella storia è stato parecchio difficoltoso visto che il tutto è molto lento e si trascina per pagine con informazioni inutili. Alcune si riveleranno decisive, ma davvero poche lasciando le altre buttate lì per allungare il brodo.

Non parliamo delle informazioni mediche e delle terapie che vengono somministrate ad Alicia. Esempio lampante è quando la donna viene drogata con un'eccessiva dose di morfina, tale da mandarla in coma, ma lei riesce tranquillamente a scrivere in maniera lucida e sensata pagine e pagine su quello che è realmente accaduto. Assolutamente non credibile.

Il colpo di scena finale è l'unica cosa che non mi aspettavo e che ha fatto salire un pochino l’asticella del mio punteggio.

Sono contenta di non aver speso soldi per questo libro!













venerdì 27 gennaio 2023

Recensione #896 Heart by K.M. Neuhold & Nora Phoenix

 

 Buon fine settimana, vi lascio con la recensione del terzo capitolo della serie Ballsy Boys. Non li conoscete ancora? E allora che aspettate???

Ringrazio Mary per la copia digitale del romanzo.


Autrici: K. M. Neuhold & Nora Phoenix

Titolo: Heart

Serie: Ballsy Boys #3

Editore: Self publication

Pag: 394

Data di pubblicazione: 13 gennaio 2023

Trama

Come fa una persona che ha giurato di non fidarsi mai più di alcun individuo a innamorarsi non di uno, ma di due uomini?

C’è gente che guarda dall’alto in basso l’essere una star dell’intrattenimento per adulti, ma questo lavoro è stata la mia salvezza. Il mio capo è l’unico che non mi ha voltato le spalle quando ha saputo della mia fedina penale.

Dopo essere stato fregato dal mio ex, ho giurato di non lasciare avvicinare mai più un altro uomo, ma quando il mio dolce amico nerd Mason chiede il mio aiuto per migliorare le sue abilità in camera da letto, non posso resistere.

E poi c’è il mio splendido e scontroso agente di sorveglianza che ha fatto del salvarmi la sua missione. Entrambi sembrano decisi a minare la mia determinazione, e sta diventando sempre più difficile ricordare a me stesso perché è così pericoloso fidarsi.

Heart è una storia d’amore MMM e il terzo libro dell’emozionante e sensuale serie Ballsy Boys. Può essere letto come stand-alone, ma è più divertente leggere la serie in ordine. Troverete un goffo nerd, un sexy agente di sorveglianza e un uomo oppresso dal proprio passato che scopre di essere degno di essere amato.







 Il terzo capitolo di questa serie erotica Male to Male ci permette di conoscere meglio Heart, uno dei Ballsy Boys. Heart ha un carattere divertente e simpatico ed è tra i personanggi più solari della serie. Tuttavia, al pari di Rebel e Tank, nasconde un passato complicato essendo stato accusato ingiustamente di un reato non commesso. Il suo freddo e composto agente di sorveglianza è Mr. Stone con il quale il ragazzo deve interagire molto spesso. Inevitabili le scintille tra loro. A portare una ventata di freschezza nella vita di entrambi c'è Mason, il migliore amico e socio di Troy compagno di Rebel. Mason è un nerd delizioso e troppo insicuro. Un terzetto che non sembra avere nulla in comune...

 Come già detto Heart ha un carattere aperto e disponibile tutto il contrario di Lucky Stone che è più chiuso e composto. Proprio per questo ho apprezzato moltissimo osservarli insieme mentre l'agente di sicurezza si apre nei confronti del pornodivo. Anche l'altro co-protagonista Mason compie un percorso di crescita e presa coscienza di sé grazie ai suoi due partner. Avrei volentieri spaccato la testa all’ex di Mason che lo ha reso così insicuro e pieno di dubbi. Odio questo genere di persone anche nella vita reale perché a causa della loro insicurezza fanno i bulletti con quelli che ritengono più deboli.

 Io non sono amante dei triangoli amorosi ma queste due autrici hanno creato una storia veramente romantica e molto hot. Mi è piaciuto soprattutto il fatto che K. M. e Nora diano ai tre ragazzi il giusto tempo per conoscersi facendo in modo che si incastrino perfettamente in questo triangolo particolare.

 Ogni volta che leggo dei libri in serie amo ritrovare i vecchi protagonisti e sbirciare la loro vita attuale.

 Lo stile delle autrici è sempre molto scorrevole e coinvolgente e le varie scene di sesso che si trovano all'interno del libro pur essendo ad alta gradazione non risultano volgari.

 Il prossimo libro sarà dedicato a Campy uno dei personaggi che, finora, è rimasto più discosto e tranquillo. Sono curiosa di scoprire cosa hanno riservato per loro le due autrici.


La serie Ballys Boys è composta da :

0,5 Ballys

Rebel

2 Tank

3 Heart

4 Campy

5 Pixie






martedì 24 gennaio 2023

Recensione #895 Creature by Paolo La Paglia

 

Buongiorno dopo tanto tempo sono finalmente riuscita a leggere di nuovo una storia horror, genere tra i miei preferiti.

Ringrazio la Nua Edizioni per la copia digitale del romanzo.


Autore: Paolo La Paglia

Titolo: Creature

Editore: Nua Edizioni

Pag:: 400

Data di pubblicazione: 20 gennaio 2023

Trama

Le montagne rocciose: hanno cento milioni di anni; riuscite a immaginare qualcosa di così antico? C’erano già molto prima della comparsa dell’uomo; alte, maestose, silenti. Erano lì. Nessuno poteva ammirarle ma c’erano. Con grotte che si snodano per chilometri all’interno della terra. Nessuno sa che cosa si nasconda nelle loro profondità. Soul City è una cittadina del Montana ai piedi delle montagne che ha una curiosa caratteristica: le persone scompaiono. Ma a parte questa “curiosa caratteristica” è una cittadina tranquilla, fino a quando comincia ad accadere una serie di eventi che non sembrano avere nulla in comune. Una rapina finita male, la scomparsa nel nulla di una donna anziana, un uomo dall’aspetto mostruoso ritrovato nudo su una strada durante una notte in cui si è scatenata una tormenta di neve, e uno spaventapasseri di metallo che, contro ogni logica, comincia a muoversi. Ma questi eventi, in realtà, sono collegati tra loro da un fattore: un uomo che sembra comparire dal nulla e che prenderà di mira la cittadina a causa di un vecchio patto che è stato infranto, gettando nel terrore gli abitanti. Perché, come si dice, imparata la lezione bisogna agire.






Paolo La Paglia è un autore italiano che non ha nulla da invidiare ai più famosi scrittori del genere. Riesce a scrivere le storie horror proprio del tipo che piacciono a me piene di suspense, azione, e popolate di creature terrificanti.

Questa volta ci porta sulle Montagne Rocciose, a Soul City, una tipica cittadina americana. Ma cosa si nasconde dietro un'apparente tranquillità?

I personaggi presenti nel romanzo sono veramente molti e tutti indispensabili al raggiungimento dello scopo finale... Lo sceriffo Nick, sua moglie Beau e tanti cittadini di Soul City danno vita a una storia davvero avvincente. Tra loro mi sono piaciute Annabelle e Berenice, le due donne anziane (sarà che mi avvicino alla loro età?) Pur essendo poco presenti sono, a mio parere, le più coraggiose e interessanti e hanno attirato subito la mia attenzione. Anche il piccolo e impavido Carl è tra i miei preferiti. So che il romanzo è autoconclusivo ma ci sono molte questioni non del tutto chiuse che meriterebbero un secondo capitolo!

Ciò che amo dello stile di Paolo è che riesce a evocare le atmosfere dei primi libri di Stephen King, quel terrore che si infiltra piano piano nella trama per esplodere nel finale. La costruzione delle frasi, i termini usati mi ricordano proprio il modo di narrare di questo autore famosissimo.

Nel romanzo la suspense la fa da padrona. All'inizio di ogni capitolo avevo l'ansia di ciò che sarebbe potuto succedere al personaggio di cui si parla mentre le creature cercano di impossessarsi del nostro mondo.

Il finale è tutto un susseguirsi di azioni e sacrifici... Succedono davvero tantissime cose che concludono perfettamente la vicenda, anche se...