* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * MERRY CHRISTMAS * * * * * * * * * * * * * * * * *

giovedì 27 luglio 2017

Recensione #101 Noi - Come tutto ha inizio (Alfieri #1) by Lucia Tommasi



Autrice: Lucia Tommasi
Titolo: Noi – Come tutto ha inizio
Serie: Alfieri #1
Editore: Self
Data di pubblicazione: 22 novembre 2016
Pagine: 282

Trama
Serena è fidanzata con Andrea da qualche anno e sono molto felici insieme.
La loro vita è perfetta, pensano al matrimonio e ad un futuro, finché una sera arriva il fratello maggiore di Andrea, Michele.
Lui è il classico rubacuori, il bello e dannato che ha ogni sera una donna diversa, non ha mai pensato di innamorarsi. Questo finché non conosce la futura cognata.
I due iniziano una relazione clandestina, fatta di baci rubati e sesso bollente.
Il destino ci mette il suo zampino, una gravidanza e un errore di distrazione li farà scoprire da Andrea.
Serena dovrà fare la temuta scelta.
Michele o Andrea?






Una recensione che mi ha creato non poche difficoltà per vari motivi. Primo fra tutti non sopporto i tradimenti per cui parto prevenuta con storie che trattano questo argomento. Altra cosa non è il genere di romanzi che di solito leggo, ma non ho problemi ad uscire, ogni tanto, dalla mia confort-zone e sperimentare nuovi racconti.
Devo dire che, nonostante le mie premesse, mi ha coinvolta da subito anche se non riuscivo a relazionarmi positivamente con nessuno dei personaggi.
Serena l'eterna indecisa tra l'amore dolce che prova per il marito Andrea e l'amore passionale che sente per Michele, è quella che ho apprezzato meno.



Non riesco più trattenermi, quello che provo per lui, questo sentimento così forte non l’ho mai provato per Andrea. Io amo mio marito, per lui nutro un amore puro, ma con Michele è qualcosa di animalesco, qualcosa di intrigante e clandestino che mi eccita a tal punto da tradire l’amore della mia vita.



Andrea troppo succube e innamorato della moglie per notare che il loro rapporto non è perfetto.
Michele è forse il personaggio che alla fine ho trovato più coerente con se stesso. Non è un bravo ragazzo e non vuole esserlo.



Abbasso lo sguardo e i miei occhi si inondano.
Non posso, io voglio bene ad Andrea, non riesco a fargli del male”
A fargli del male!? Serena tu scopi con me, sii realistica”
Lara la migliore amica della protagonista, invece, mi è piaciuta tanto. Solidale con l'amica fino in fondo.
Sembra un controsenso, lo so, eppure come mettevo giù il Kindle il mio pensiero era: fammi vedere che altro combinano questi tre. Complice, sicuramente, il modo in cui l'autrice ha deciso di scrivere questa storia. Poche descrizioni e molti dialoghi hanno alleggerito e velocizzato la lettura, inoltre, i capitoli sono brevi e rapidi, e le cose che accadono nella vita di Serena, Michele e Andrea sono tantissime. Non hanno un attimo di respiro.
Un libro che tutto sommato mi è piaicuto e ho letto piacevolmente.
Consiglio però alla scrittrice di far rivedere il testo, ci sono alcuni refusi e qualche errore grammaticale da sistemare.
Sicuramente leggerò anche gli altri di questa serie perché ormai sono affezionata a questi due e poi il finale mi ha lasciata a bocca aperta.








Nessun commento:

Posta un commento