lunedì 6 aprile 2020

Recensione #471 Alakim: Luce dalle tenebre by Anna Chillon



Autrice: Anna Chillon
Titolo: Alakim: Luce dalle tenebre
Serie: Alakim #1
Editore: Self Publishing
Pag:: 409
Data di pubblicazione: 30 novembre 2013
Trama
Alakim è un permanente divorato da una fame crudele. Reietto in cielo e braccato in terra da una schiera di guerrieri immortali, condivide il suo rifugio sotterraneo con due Nephilim, abili combattenti e fedeli compagni nella sorte.
Di giorno è costretto all’oscurità, mentre la notte si aggira per le vie di una Marsiglia trasgressiva, in cerca di un modo per assolvere al patto stretto con Lucifero. È proprio durante questa ricerca che un prete dalle eccezionali capacità sensitive gli suggerisce un antico testo custode di segreti proibiti, portandolo così a imbattersi in Nicole, una giovane libraia animalista.
La ragazza ingaggia una lotta impari per non venire travolta dall’indole tenebrosa di Alakim e dal suo spiccato gusto per la malvagità, ma l’ardore che scocca tra loro rapisce corpo e mente, lasciandola senza via di fuga, sopraffatta dall’impetuosità dell’immortale e dalla scoperta di una realtà troppo grande da accettare: una realtà per la quale occorre avere fede.
Così, in un susseguirsi di eventi inaspettati, mettendo a rischio la propria esistenza, i suoi amici e Nicole stessa, Alakim fa di tutto per dare a Lucifero ciò che gli spetta, lottando, tracciando la sua strada nel sangue e spingendosi oltre i limiti.
Perché avere una possibilità di scelta è l’unica cosa cui non è disposto a rinunciare, anche se quello da pagare è un inimmaginabile prezzo.




Non sono amante di storie con Angeli protagonisti. Tra l'universo di creature fantasy i pennuti sono in ultima fila ma come si fa rifiutare una proposta di GDL? Perciò ho iniziato la lettura di questo libro con molti preconcetti. Per fortuna sbagliavo su tutta la linea.

Alakim, Muriel e Samshat sono sì tre angeli, ma completamente diversi da come me li aspettavo. Li ho trovati davvero tre soggetti incredibili, controversi, multi-sfaccettati e originali. Tutti e tre molto interessanti e, benché sia Alakim il protagonista, io sono stata intrigata da Muriel. Sono più che curiosa di saperne di più su di lui.
Non che Alakim sia insignificante, anzi tutt'altro, però Muriel ha quel qualcosa in più.
Anche il magnaccia Grigoriy ha un suo fascino...
Nicole, l'eroina, non mi ha convinta del tutto. Non sono riuscita a inquadrarla bene e questo pesa sul mio giudizio verso di lei.
La storia è piena di azione e non annoia mai. L'aspetto che più mi è piaciuto è come viene trattato l'eterno conflitto tra bene e male. Nella vita reale, infatti, non è mai tutto buono o tutto cattivo. Belle anche le molte considerazioni religiose che ho trovato nel romanzo.
Un libro che mi ha sorpreso in maniera davvero positiva.

Se volete seguire le tappe del Gruppo di Lettura collegato alla, per ora, trilogia venite a trovarci nel gruppo Facebook
Le recensioni delle altre blogger
Librintavola 
La lettrice sulle nuvole






8 commenti:

  1. Dolci sono molto in linea con la tua recensione soprattutto per quanto riguarda Nicole l'unica anin avermi convinta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente siamo state abbagliate dagli angeli :P

      Elimina
  2. Muriel è il mio preferito, lo sai 😁 Nicole saprà farsi rivalutare, lo spero 😉

    RispondiElimina
  3. Uh Muriel credo che nasconda un mondo sotto la sua aria algida, adorooo!! Nicole non mi è dispiaciuta, ma di fronte ai personaggi maschili svanisce un po'. Ora sono curiosa di proseguire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muriel rimane tra i miei preferiti Nicole non ha possibilità di emergere contro quelli lì :P

      Elimina
  4. sono contenta che ti sia piaciuto e non vedo l'ora di proseguire. Io tifo Lucius ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che tu tifi Lucius :P
      Bella sorpresa davvero

      Elimina