lunedì 29 aprile 2019

Recensione #333 Sapessi, Luca by Giacomo Assennato





Autore: Giacomo Assennato
Titolo: Sapessi, Luca
Editore: Self Publishing
Data di pubblicazione: 21 marzo 2019
Pagine: 172
Trama
Matteo ha solo 13 anni e mezzo quando scopre per la prima volta l’amore. È una sensazione forte, che lo stordisce e lo schiaccia. Ha sempre avuto chiaro tutto di quella cosa che porta dentro: sapeva che sarebbe successo e non se ne stupisce affatto. Aspettava soltanto di capire chi sarebbe stato. Ed è per Luca, suo compagno di scuola, che Matteo proverà questa sensazione, che è così maestosa da lasciarlo senza fiato. Non glielo confesserà, perché sa che l’altro non saprebbe che farsene, e anche perché la vita li divide drasticamente.
Sono passati quindici anni e Matteo è un grafico pubblicitario, si è trasferito a Milano ed è circondato da tre amici fantastici: Leo, Karl e Davide. La sua è una vita bella, anche se non riesce a realizzarla completamente, bloccato com’è dalla storia che non ha mai avuto ma che sente essere l’unica che realmente l’aveva toccato nell’anima. Il resto non ci somiglia neanche un po’.
Luca, e tutto quello che avrebbe voluto dirgli, sono i fantasmi che porta con sé.
L’intrecciarsi della sua storia con quella dei tre amici lo accompagnerà in situazioni divertenti ma anche malinconiche che gli apriranno la strada alla vita.




Io sono una lettrice appassionata di romanzi con tematica Male to Male e, nel mio piccolo, mi considero un'esperta. Quando Simo (QUI la sua interessante intervista all'autore) mi ha proposto questa trama ho accettato nonostante avessi già molte letture in sospeso. Mai decisione fu più giusta.
Matteo comprende a 13 anni di essere innamorato di Luca, suo migliore amico. Un amore che non si affievolirà neanche dopo 15 anni e nonostante i due ragazzini vengano separati proprio poco dopo questa scoperta.
Di questo romanzo ho amato soprattutto lo stile di Giacomo che ha saputo creare una storia dolce, romantica e vera. Con toni delicati e un pizzico di ironia, è stato in grado di catturare subito la mia attenzione e di accompagnarmi piacevolmente per un paio di pomeriggi.
I protagonisti sono molto realistici e descritti con cura. Matteo in primis, ma anche Davide (il mio preferito) Leo e Karl. Tutti loro sono l'esempio della vera amicizia. Infatti, benché il filo conduttore del libro sia l'amore, l'amicizia riveste un ruolo molto importante.
Matteo è il protagonista e devo dire che mi è piaciuto molto anche se l'avrei strozzato volentieri di fronte alla sua cecità nei riguardi di Davide. Come già detto egli è il mio preferito e ad un certo punto ho temuto che la storia prendesse una piega che non mi sarebbe piaciuta. Ha un grande cuore e prova un affetto sincero nei confronti di Matteo. Ho fatto il tifo per lui in ogni momento. Ci sono poi i due amici dei ragazzi, Leo e Karl, che mi hanno incuriosito tantissimo (un libricino su di loro??? Eh Giacomo ci fai un pensierino???)
Quello che non ho apprezzato in pieno è Luca perché avrei voluto sapere qualcosa in più su di lui. Non sono riuscita a farmi un'idea precisa del suo personaggio. Non mi è dispiaciuto, ma neanche piaciuto. (Anche qui uno spin-off???).
Il finale... bello ed emozionante sicuramente anche se...
Nel complesso l'ho trovato un libro davvero ben fatto che consiglio a chi vuole approcciarsi a questo genere perché si basa molto sulla parte sentimentale.




22 commenti:

  1. Ottima recensione, in effetti qualche spin-off su altri personaggi non sarebbe male!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille Dolci, innanzi tutto per la bellissima recensione e poi per avermi detto si :D
    Sono molto contenta che ti sia piaciuto e chissà magari Giacomo deciderà di scrivere qualcos'altro su tutti loro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bella storia davvero, sono contenta di averla letta.

      Elimina
  3. Ciao! Io non conosco quasi per nulla il mondo del Male to male, ma ho sentito parlare di questo romanzo e credo che potrebbe interessarmi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I romanzi MM sono tra i miei preferiti, sempre se scritti bene. Questo te lo consiglio se non hai mai letto nulla perché non ha scene esplicite che possono infastidire.

      Elimina
    2. Silvia Bragalini, se lo leggerai... nel libro è trascritta la mia mail. Mi farebbe piacere anche il tuo parere. Ciao, Giacomo.

      Elimina
  4. che dire... mi state incuriosendo un sacco……..devo leggerlo intanto me lo segno..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai ancora qui? Fila a leggerlo!

      Elimina
    2. Sabrina, anche a te dico la stessa cosa: se lo leggerai scrivimi le tue impressioni; nel libro è segnata la mia mail. Ciao!

      Elimina
  5. Avevo inserito un commento ma non lo vedo. Spero di non fare un doppione. Ti ringrazio perché è una bellissima recensione che tocca tutti i punti teneri... Poi quando mi dite che amate Davide vado in sullucchero, dato che chi mi conosce dice che è il mio alter ego... e gongolo. Veniamo a Karl e Leo... Ci sto pensando: una storia a parte con qualche apparizione di Davide e Matteo... Ma pra sono al lavoro con un nuovo libro che sembra, dico sembra, più tenero e struggente di "Luca"... Grazie ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti ho già detto sono curiosa di leggerlo!

      Elimina
  6. Una recensione così positiva da un'appassionata del genere (che quindi conosce bene e ha molti elementi per giudicare) non è poco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di tutti quelli che ho letto è uno dei più belli

      Elimina
  7. Anche io voglio la storia di Karl e Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma devono proprio mettersi insieme quei due? E vabbè, gli estremi ci sono: ora che sono rimasti in due saranno un po' più da soli e qualcosa succederà.

      Elimina
  8. Uno spin off su karl e Leo non sarebbe male!!! anche a me è piaciuto moltissimo Davide!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutte della stessa idea: Vogliamo di più su Karl e Leo!

      Elimina